1 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Intelligenza artificiale (IA)

Scarlett Johansson contro ChatGPT e le risposte folli di Google: le notizie dal 20 al 26 maggio sull’intelligenza artificiale

La rassegna settimanale dal 20 al 26 maggio sulle ultime notizie dal mondo dell’intelligenza artificiale. Dalla polemica tra Scarlett Johansson e OpenAI per il presunto uso non autorizzato della sua voce alla morte della cagnolina Kabosu, famosa in tutto il mondo da quando nel 2013 una sua foto è diventata un meme virale.
1 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L'intelligenza artificiale è tra gli argomenti più seguiti dagli appassionati di tecnologia e innovazione, ma anche chi non lo è ne sentirà parlare sempre più spesso. Per tenere il punto su quello che è successo nella settimana appena conclusa potete dare un'occhiata alla nostra rassegna stampa con le notizie più importante degli ultimi giorni. Per esempio, questa settimana l'IA ha acceso gli animi anche degli appassionati di cinema, soprattuto dei fan di Scarlett Johansson. Vi raccontiamo perché.

Scarlett Johansson accusa ChatGPT di averle rubato la voce

La settimana è iniziata in quinta con le dichiarazioni di Scarlett Johansson al Washington Post contro OpenAI: secondo l'attrice l'azienda avrebbe rubato la sua voce per darla a Sky, una delle cinque personalità create per ChatGPT-4o. "La voce era così simile alla mia che i miei amici più stretti non riuscivano a trovare alcuna differenza", ha spiegato al Washington Post, aggiungendo che solo nove mesi prima era stato proprio Sam Altman, Ceo di OpenAI, a contattarla per proporle di doppiare una delle voci del chatbot. Proposta che lei aveva rifiutato senza troppi ripensamenti.

OpenAI e Sam Altman hanno negato ogni accusa, pur sospendendo la voce di Sky "per rispetto della signora Johansson", hanno scritto in un comunicato stampa ufficiale. La storia è andata poi avanti con nuove rivelazioni da parte del Washington Post. Al giornale avrebbe parlato l'agente della vera attrice di Sky, confermando la versione di Altman: nessuno avrebbe voluto copiare Johansson. Eppure qualcosa non torna.

Le risposte assurde di Google

“Incolla il formaggio sulla pizza" oppure "Mangia una pietra al giorno". Sono alcune delle risposte più assurde che il motore di ricerca di Google ha dato ai suoi utenti in questa settimana, dopo che l'azienda ha deciso di collegare Gemini, il suo modello di intelligenza artificiale al motore di ricerca attraverso la nuova funzione IA Overview.

D'altronde, durante Google I/O 2024, la conferenza annuale più importante per l'azienda, è stato detto chiaramente che l'obiettivo per quest'anno sarebbe stato premere l'acceleratore nella corsa per lo sviluppo dell'IA. Ma a fare le cose di fretta, si sa, si rischia di sbagliare.

Noland Arbaugh è il primo uomo al mondo a cui è stato impiantato Telepathy, il chip sviluppato e prodotto da Neuralink, l'azienda di neurotecnologie fondata da Elon Musk con lo scopo di sviluppare interfacce neurali impiantabili per rendere le persone con paralisi permanenti più autonome. Come? Impartendo ordini a un pc semplicemente pensandoli grazie a un chip impiantato nel cervello.

A 30 anni, Noland, che ha perso l'uso del corpo dal collo in giù a causa di luna lesione al modello spinale, è stato il primo uomo a ricevere il chip di Neuralink. A 100 giorni dall'intervento il paziente ha raccontato com'è cambiata la sua vita e cosa spera per il futuro.

È morta Kabosu, la cagnolina del famoso meme

La settimana si è chiusa con una notizia che ha fatto commuovere in tanti. Come ha raccontato la sua padrona sui social, la cagnetta Kasbosu è morta a 18 anni a causa di una forma di leucemia di cui era ammalata da tempo. Forse il nome non vi dice nulla, ma vi basterà guarderà la foto per riconoscerla all'istante.

Kabosu è diventata famosa in tutto il mondo dopo che nel 2013 la sua faccia è diventata un meme di fama mondiale. L'immagine della cagnolina con il capo leggermente inclinato e le zampette incrociate è stata per un periodo anche la foto profilo del profilo X (fu Twitter) di Elon Musk, proprio nei mesi successivi alla sua acquisizione del social.

Immagine
1 CONDIVISIONI
431 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views