22 Giugno 2022
15:48

Amazon presenta il suo primo robot da magazzino completamente autonomo

Si chiama Proteus ed è pensato per spostare grandi carrelli all’interno del deposito. È in grado di muoversi in sicurezza tra i dipendenti umani, a differenza di altri robot usati in precedenza dalla società.
A cura di Lorena Rao

È ufficiale: Amazon ha annunciato il primo robot da magazzino completamente autonomo. Si chiama Proteus ed è pensato per spostare grandi carrelli all'interno del deposito. È in grado di muoversi in sicurezza tra i dipendenti umani, a differenza di altri robot usati in precedenza dalla società, tenuti separati in un'area ingabbiata. Questo perché Proteus può contare su
"tecnologia avanzata di sicurezza, percezione e navigazione", afferma Amazon. Come si può vedere dal video pubblicato dalla società, Proteus è molto silenzioso ed è capace di spostare grossi carichi. Lo scanner gli permette di leggere gli ostacoli che gli si pongono davanti: nel caso di una figura umana, il robot la riconosce e si arresta immediatamente per evitare qualsiasi urto.

Oltre a Proteus, Amazon ha annunciato anche altri sistemi robotici. Tra questi vi è Cardinal, un braccio meccanizzato capace di sollevare e spostare pacchi fino a 20 chili. La società mira a inserire Cardinal nei magazzini entro il prossimo anno. Non è ancora tutto: Amazon sta anche lavorando a una tecnologia che porterebbe all'abbandono degli scanner manuali, usati dai dipendenti per registrare i codici a barre. Entrando più nel dettaglio, il nuovo sistema si affiderà a delle telecamere il cui compito è riconoscere i pacchi, senza la necessità di scansionare l'etichetta. Tale sistema si baserà su una combinazione di apprendimento automatico e telecamere in grado di supportare i 120 frame al secondo (fps).

L'annuncio ha risollevato i dubbi riguardo la manodopera umana. Un leader della divisione robotica di Amazon ha detto esplicitamente a Forbes che "sostituire le persone con le macchine è solo un errore" che potrebbe portare un'azienda a chiudere l'attività. Tuttavia, secondo i recenti rapporti di Amazon, la società non intende diminuire l'assunzione di persone. L'uso sempre più diffuso dei robot servirebbe a impostare un ritmo di lavoro che non è sopportabile dagli essere umani. Inoltre garantirebbe maggiore sicurezza sul posto di lavoro, tema su cui Amazon è spesso finita sotto i riflettori.

Il CEO della società, Andy Jassy, ha promesso di recente di volere affrontare sistematicamente i tassi di infortuni nei magazzini dell'azienda. Ciononostante, The Verge sottolinea come Amazon abbia ridotto al minimo rapporti sugli infortuni, secondo i quali di dipendenti di Amazon sono più soggetti rispetto ad altre aziende del settore. Jassy ritiene che questi tassi di incidenza siano stati "fraintesi".

Cosa succede quando una macchina a guida autonoma viene fermata dalla polizia?
Cosa succede quando una macchina a guida autonoma viene fermata dalla polizia?
Amazon presenta Scribe, il primo Kindle con un pennino per prendere appunti
Amazon presenta Scribe, il primo Kindle con un pennino per prendere appunti
Questo “pesce” è stato ottenuto da cellule umane (e nuota contraendosi come il cuore)
Questo “pesce” è stato ottenuto da cellule umane (e nuota contraendosi come il cuore)
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni