17 Ottobre 2022
12:16

Vaccini a mRNA per curare il cancro, BioNtech punta a renderli disponibili entro il 2030

Secondo i coniugi Ugur Sahin e Özlem Türeci a capo dell’azienda tedesca che, insieme a Pfizer, ha realizzato il vaccino anti Covid, la tecnologia può aiutare il sistema immunitario a distruggere le cellule tumorali.
A cura di Valeria Aiello

I vaccini che prendono di mira il cancro potrebbero essere disponibili prima della fine del decennio. Lo hanno affermato i coniugi Ugur Sahin e Özlem Türeci, co-fondatori di BioNTech, l’azienda tedesca che, insieme a Pfizer, ha realizzato il rivoluzionario vaccino anti Covid a RNA messaggero (mRNA). I progressi compiuti nello sviluppo della formulazione diretta contro il coronavirus hanno in qualche modo accelerato il lavoro con i vaccini a mRNA contro il cancro, che potrebbero essere pronti per l’uso nei pazienti “prima del 2030” secondo il professor Sahin. A differenza del vaccino anti Covid, che traghetta le istruzioni genetiche per la produzione di proteine Spike contro cui innescare la risposta immunitaria, i vaccini contro il cancro utilizzano diversi antigeni delle cellule tumorali contro cui indirizzare il sistema immunitario.

BioNTech stava lavorando a vaccini a mRNA contro il cancro già prima del Covid, ma per far fronte all’emergenza globale, l’azienda ha orientato i suoi sforzi nello sviluppo della formulazione che ha cambiato il volto della pandemia nonché la storia della medicina moderna. In un’intervista rilasciata alla BBC, Türeci ha spiegato che l’esperienza maturata durante la pandemia ha permesso a BionTech di produrre i vaccini a mRNA più velocemente, oltre a conferire una migliore comprensione di come il sistema immunitario risponda all’mRNA messaggero.

L’mRNA funge da modello e consente di dire al corpo di produrre il farmaco o il vaccino… e quando si utilizza l’mRNA come vaccino, l’mRNA è un modello che viene utilizzato come un “manifesto da ricercato” del nemico – in questo caso gli antigeni del cancro che distinguono le cellule cancerose dalle cellule normali” ha affermato la professoressa Türeci.

Attualmente BionTech ha diversi vaccini contro il cancro in fase di sperimentazione clinica, di cui quelli diretti contro il melanoma (BNT111 e BNT122), entrambi testati in studi di fase 2. Test clinici sono in corso anche per i vaccini a mRNA contro il cancro del colon-retto, il carcinoma epiteliale non a piccole cellule (NSCLC), il cancro ovarico e altri tipi di tumori. “Come scienziati – ha aggiunto Türeci – , siamo sempre riluttanti nel dire che avremo una cura per il cancro. Abbiamo una serie di scoperte e continueremo a lavorarci”.

Vaccino di Pfizer-BionTech contro tutti i coronavirus e le varianti: test sull'uomo entro l'anno
Vaccino di Pfizer-BionTech contro tutti i coronavirus e le varianti: test sull'uomo entro l'anno
Come funziona il nuovo vaccino Covid di Pfizer-BioNTech contro più varianti: al via i test
Come funziona il nuovo vaccino Covid di Pfizer-BioNTech contro più varianti: al via i test
Un innovativo vaccino a mRNA personalizzato dimostra efficacia contro il cancro della pelle
Un innovativo vaccino a mRNA personalizzato dimostra efficacia contro il cancro della pelle
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni