128 CONDIVISIONI
15 Settembre 2022
12:35

Perché gli esperti chiedono di limitare la vendita di farmaci a base di paracetamolo

L’uso improprio di questi medicinali, esponenzialmente aumentato con la pandemia di Covid, può essere pericoloso per la salute. Ecco cosa c’è da sapere sui rischi del sovradosaggio.
A cura di Valeria Aiello
128 CONDIVISIONI
Compresse di paracetamolo / Getty
Compresse di paracetamolo / Getty

Anche se possono essere acquistati senza prescrizione medica, i farmaci a base di paracetamolo, come tutti i medicinali, possono avere effetti indesiderati e, se usati in modo scorretto o abusati, possono essere pericolosi per la salute. A riportare l’attenzione sulla loro libera vendita, cresciuta esponenzialmente con la pandemia di Covid, è un rapporto di esperti indipendenti pubblicato dalla Therapeutics Goods Administration, l’autorità di regolamentazione dei farmaci in Australia, che ha rilevato un “preoccupante aumentodell’uso improprio di paracetamolo nel Paese, in particolare tra gli adolescenti e i giovani adulti e più frequentemente tra donne e ragazze. Il rischio maggiore, indicano gli esperti, deriva dal sovradosaggio, che ogni anno causa 40-50 decessi in Australia, di cui circa la metà sono dovuti ad insufficienza epatica. Ciò non significa che il paracetamolo sia un farmaco non sicuro, ma l’ampio uso improprio rappresenta un rischio per la salute, in particolare per quella del fegato.

Cos'è il paracetamolo e quando è pericoloso

Il paracetamolo è un farmaco appartenente alla classe degli antipiretici e analgesici tra i più utilizzati al mondo (tra i primi cinquanta anche in Italia) e il suo profilo di sicurezza e tollerabilità è ben consolidato, anche nei bambini. Si usa per il trattamento del dolore lieve-moderato associato a mal di testa, mal di denti, ciclo mestruale, sindromi da raffreddamento, mal di schiena, artrosi, e della febbre. I possibili effetti collaterali, nella posologia raccomandata, sono modesti e si osservano raramente, e comprendono essenzialmente eruzioni cutanee e disturbi ematologici.

Tuttavia, a causa dell’uso improprio, i casi di sovradosaggio di paracetamolo “rappresentano la maggior parte dei ricoveri in ospedale per avvelenamento in persone di età superiore ai 10 anni – indica il rapporto – . Gli incrementi sono stati più marcati nelle persone di età compresa tra i 10 ei 24 anni e per le donne, che hanno rappresentato i due terzi dei ricoveri”.

L’avvelenamento da paracetamolo e, nello specifico, il sovradosaggio intenzionale è “da 2 a 3 volte più frequente nelle donne rispetto agli uomini, con un notevole aumento degli eventi che hanno coinvolto le adolescenti nel periodo 2019-2021” ed è attualmente “quasi due volte più comune del sovradosaggio non intenzionale”.

I rischi del sovradosaggio di paracetamolo

I tassi di sopravvivenza dopo un sovradosaggio di paracetamolo sono eccellenti, ma “solo quando si cerca un trattamento medico entro sei ore” precisano gli esperti. In caso contrario, esiste un grave rischio di danno epatico e talvolta di morte.

Il rapporto australiano ha inoltre rilevato che il sovradosaggio intenzionale nei giovani è collegato alla disponibilità del paracetamolo in casa e che la facilità di acquisto senza ricetta medica ha contribuito all’avvelenamento. I casi più gravi si sono verificati dopo l’ingestione di paracetamolo a rilascio modificato rispetto al paracetamolo a rilascio immediato, in quanto le compresse a rilascio modificato contengono una dose maggiore che viene rilasciata lentamente nell'organismo nell’arco di un certo numero di ore. Pertanto, gli autori del rapporto hanno raccomandato “di aumentare la consapevolezza sulla conservazione sicura dei medicinali e di ridurre le scorte di medicinali indesiderati in casa” e di “limitare l’acquisto di paracetamolo senza prescrizione medica agli adulti di età pari o superiore a 18 anni”.

Quanto al paracetamolo a rilascio modificato – attualmente disponibile come farmaco da banco in Australia ma vietato in Europa, dove la vendita è stata sospesa nel 2017 proprio per i rischi di un eventuale sovradosaggio – il rapporto raccomanda di rendere questo medicinale acquistabile solo con prescrizione medica.

128 CONDIVISIONI
Una pandemia da fungo come in The Last of US può accadere davvero? Cosa dicono gli esperti
Una pandemia da fungo come in The Last of US può accadere davvero? Cosa dicono gli esperti
Il farmaco a base di funghetti allucinogeni può curare la depressione grave, ma i rischi sono alti
Il farmaco a base di funghetti allucinogeni può curare la depressione grave, ma i rischi sono alti
Perché la legalizzazione della cannabis è un duro colpo per Big Farma
Perché la legalizzazione della cannabis è un duro colpo per Big Farma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni