23 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Cambiamenti climatici

L’ondata di calore di quest’inverno è l’evento climatico più estremo della storia europea

Le temperature registrate in gran parte del Vecchio Continente nei primi giorni del 2023 hanno già frantumato i record del mese di gennaio.
A cura di Valeria Aiello
23 CONDIVISIONI
Le temperature superiori alla media stagionale negli ultimi giorni / weatherbell.com
Le temperature superiori alla media stagionale negli ultimi giorni / weatherbell.com
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L’ondata di calore eccezionalmente forte che tra la fine del 2022 e l’inizio del 2023 si è abbattuta su gran parte dell’Europa ha fatto registrare temperature senza precedenti per il mese gennaio. Il secondo mese dell’inverno meteorologico ha infatti già frantumato centinaia di record tra sabato 31 e lunedì 2, di cui molti con ampi margini, dando una nuova dimostrazione di come i cambiamenti climatici stiano aumentando la frequenza e l’intensità degli eventi meteorologici estremi.

L'ondata di caldo infrange i record dell'inverno europeo

Le temperature, salite a livelli primaverili, sono “esattamente il tipo di evento che sta progressivamente riscrivendo la climatologia globale” dice il climatologo francese Nahel Belgherze che su Twitter ha documentato “una delle più gravi ondate di caldo invernale della storia moderna dell’Europa”. Anche Maximiliano Herrera, un climatologo che tiene traccia degli estremi meteorologici globali, ha definito le temperature degli ultimi giorni come “l’evento più estremo mai visto nella climatologia europea”. Dello stesso avviso il meteorologo Guillaume Séchet che ha descritto il giorno di Capodanno come “uno dei più incredibili nella storia del clima in Europa”.

Nella sola giornata di Capodanno, l’intensità del potente campo di alta pressione consolidatosi sul Vecchio continente ha fatto segnare alcuni dei record più impressionanti da quando si tiene traccia degli eventi meteo, che fanno seguito a quello che è stato l’anno più caldo registrato in gran parte d’Europa, Italia inclusa.

In Polonia, ad esempio, il giorno di Capodanno ha fatto talmente caldo che il record nazionale delle massime di gennaio è stato battuto prima dell’alba. La città di Glucholazy, nel sud-ovest del Paese, ha registrato la temperatura di era di 18,7 °C alle 4 del mattino, che è superiore alla media delle minime in piena estate, per poi crescere ulteriormente nel corso della giornata.

Bilbao, in Spagna, ha invece raggiunto i 25,1 °C, facendo registrare il giorno più caldo di sempre a gennaio. A Trois-Ville, in Francia, si sono sfiorati i 25 °C, mentre a Ohlsbach, in Germania, la colonnina di mercurio ha raggiunto i 19,4 °C, segnando un nuovo un record mensile e la temperatura più alta della giornata in Germania. Anche altre località tedesche, tra cui Berlino (16 °C), hanno fatto segnare la temperatura record di gennaio.

23 CONDIVISIONI
543 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views