19 Ottobre 2022
21:20

Il telescopio James Webb sorprende con una nuova incredibile immagine dei “Pilastri della Creazione”

La spettacolare immagine diffusa dalla NASA fornisce un nuovo sguardo sul più famoso vivaio di formazione stellare all’interno della Nebulosa Aquila, a circa 6.500 anni luce di distanza.
A cura di Valeria Aiello
Dettaglio dei Pilastri della Creazione, all’interno della Nebulosa Aquila, a 6.500 anni luce dalla Terra / NASA
Dettaglio dei Pilastri della Creazione, all’interno della Nebulosa Aquila, a 6.500 anni luce dalla Terra / NASA

Il telescopio spaziale James Webb, il più grande e complesso osservatorio spaziale mai costruito dalla NASA, continua a sorprendere con una nuova incredibile immagine dei “Pilastri della Creazione”, il vivaio di formazione stellare della vasta Nebulosa Aquila, nella costellazione della Coda del Serpente, a 6.500 anni luce della Terra.

Lo spettacolare paesaggio interstellare, reso famoso dalla storica immagine scattata dal telescopio spaziale Hubble nel 1995, si arricchisce così di dettagli senza precedenti, che contribuiscono a migliorare la comprensione dei processi di formazione stellare all’interno della nebulosa e a formulare conteggi molto più precisi delle stelle di nuova formazione, insieme alle quantità di gas interstellare e polveri in questa regione dello spazio.

Appena diffusa dalla NASA, l’immagine mostra chiaramente le dense nubi di gas e polveri (i pilastri) che appaiono come maestose formazioni rocciose, mentre le stelle appena formate catturano l’attenzione per il loro aspetto rosso vivo, all’esterno dei pilastri polverosi. Le linee ondulate lungo i bordi di alcuni pilastri, che sembrano invece lava che scorre lungo il profilo di un vulcano, sono “espulsioni di stelle che si stanno ancora formando – spiega l’Agenzia spaziale in una nota – . Le giovani stelle lanciano periodicamente getti supersonici che si scontrano con nubi di materiale, come questi spessi pilastri. Questo a volte si traduce anche in scosse, che possono formare motivi ondulati come quelli di una barca mentre si muove attraverso l’acqua”.

I Pilastri della Creazione come mostrati dalla Near–Infrared Camera (NIRCam) del telescopio James Webb / NASA
I Pilastri della Creazione come mostrati dalla Near–Infrared Camera (NIRCam) del telescopio James Webb / NASA

La nuova immagine dei “Pilastri della Creazione” è stata ottenuta utilizzando la Near-Infrared Camera (NIRCam) del telescopio James Webb, che nonostante possa sembrare che abbia permesso di attraversare le nubi per rivelare grandi distanze cosmiche oltre i pilastri, in realtà non mostra la presenza di galassie, bensì un mix di gas traslucido e polveri noto come mezzo interstellare. Quanto invece all’età delle giovani stelle, i ricercatori stimano che abbiano solo poche centinaia di migliaia di anni.

Le prime immagini di Marte del Telescopio Spaziale James Webb: perché sono così preziose
Le prime immagini di Marte del Telescopio Spaziale James Webb: perché sono così preziose
L'astrofisico Masi spiega perché le foto del telescopio James Webb sono
L'astrofisico Masi spiega perché le foto del telescopio James Webb sono "primizie dirompenti"
La Galassia Ruota di Carro immortalata dal James Webb è meravigliosa, con dettagli mai visti
La Galassia Ruota di Carro immortalata dal James Webb è meravigliosa, con dettagli mai visti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni