58 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Cambiamenti climatici

Atlantico sempre più caldo, in Florida la temperatura dell’acqua segna il record mondiale di 38 °C

Sebbene non esista un vero e proprio primato ufficiale, il massimo precedente potrebbe essere stato di 37,6 °C registrato nella baia del Kuwait.
A cura di Valeria Aiello
58 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Dopo mesi di aumenti anomali, le acque superficiali dell’Oceano Atlantico hanno fatto segnare un nuovo massimo di temperatura, superando i 38 °C nell’area marina delle Florida Keys, dove nel tardo pomeriggio di lunedì 24 luglio sono stati raggiunti i 38,43 °C (101,19 °F). Secondo gli esperti si tratterebbe un nuovo potenziale record mondiale, rilevato da una singola boa a Manatee Bay, a circa 60 chilometri a sud-ovest di Miami, a una profondità di 1,5 metri. La temperatura massima, mostrano i dati ufficiali, è stata registrata intorno alle 18:00, ma per circa quattro ore è rimasta sopra i 37,8 °C (100 °F).

Jeff Masters, meteorologo ed ex scienziato governativo, ha spiegato che, sebbene non esista un record mondiale ufficiale per la temperatura della superficie del mare, un documento scientifico del 2020 ha rilevato che il massimo precedente potrebbe essere stato di 37,6 °C (99,7 °F) registrato nella baia del Kuwait. Ma, ha aggiunto Masters, dal momento che la nuova misurazione è stata effettuata vicino alla terraferma, “la contaminazione della misurazione da parte degli effetti del suolo e della materia organica nell’acqua potrebbe… invalidare il record”.

A meno che non ci sia una prova fotografica che nell’area non erano presenti detrici, sarebbe difficile (verificare) che il record 101 °F sia valido” ha precisato l’esperto su Twitter. Condizioni simili a quelli di un bagno termale potrebbero essere anche piacevoli per gli umani, ma il caldo estremo e prolungato è devastante per gli ecosistemi della barriera corallina e per le specie che ne dipendono.

Il nuovo massimo arriva a pochi giorni di distanza dalla drammatica scoperta della Coral Restoration Foundation (CRF) che, nel sito di Sombrero Reef, dove il team sta lavorando al recupero della barriera da un decennio, ha rilevato “il 100% di mortalità dei coralliha affermato Phanor Montoya-Maya, restoration program manager del CRF.

Sempre nella giornata di lunedì 24 luglio, anche il Mar Mediterraneo ha raggiunto la sua temperatura più alta mai registrata, sotto l’influenza dell’ondata di caldo estremo che ha colpito l’Europa meridionale: la media giornaliera delle acque superficiali è stata di 28,4 °C, con un picco di 28,71 °C, frantumando la soglia storica di 28,25 °C che resisteva dal 23 agosto 2003.

58 CONDIVISIONI
522 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views