Salvato dai marinai durante l'alluvione scatenato dall'uragano Eta e poi arruolato nella stessa Rarina come cane di soccorso. È la storia di un giovane esemplare di labrador salvato da morte certa il 14 novembre scorso a Villahermosa, città messicana nello stato di Tabasco  dove sono morte nove persone e migliaia di animali a causa delle inondazioni. Il cane ora entrato a far parte delle forze armate della marina militare  messicana. Il cane era stato rinvenuto dagli stessi marinai durante una perlustrazione in barca tra le strade della cittadina pesantemente  colpita dall'alluvione e trasformate letteralmente in fiumi.

Il cane era aggrappato con le zampe anteriori su un balconcino per sfuggire all'acqua alta ed era rimasto in posizione verticale per lungo tempo quando i marinai lo hanno visto e raggiunto facendolo salire a bordo. Il cane ha ricevuto cibo e l'aiuto necessario grazie al personale della Marina, che si è preso cura di lui in attesa del proprietario ma nei giorni successivi nessuno lo ha reclamato e quindi è stato deciso di adottarlo facendolo diventare parte integrante del Corpo. La decisione dopo avere constatato la docilità dell'animale che si è fatto ben volere subito da tutto il personale. Il labrador sarà ora addestrato alle operazioni di soccorso e tornerà in campo tra qualche mese per salvare altre persone.

Dopo che il video del salvataggio del cane è diventato virale online sui social,  la Marina messicana ha deciso di annunciare la decisione con un altro video in cui ha chiesto una mano anche per trovargli un nome. Dopo averlgi trovato una uova casa, sulla pagina ufficiale Facebook la Marina messica ha così avviato un sondaggio per trovare ore anche un nuovo nome al labrador.