18 Settembre 2021
17:08

Perché la crisi dei sottomarini rischia di creare una frattura storica tra Francia, Australia e Usa

Su ordine di Emmanuel Macron, sono stati richiamati in patria gli ambasciatori francesi presenti in Australia e Stati Uniti dopo la decisione da parte del governo di Canberra di cessare il contratto con la Francia per la fornitura di sottomarini in favore degli Usa e di una nuova flotta a propulsione nucleare. Una decisione mai presa prima d’ora tra paesi alleati che rischia di compromettere i rapporti tra i tre aprendo a una crisi senza precedenti.
A cura di Chiara Ammendola
Uno dei sottomarini della vecchia flotta australiana (foto Getty)
Uno dei sottomarini della vecchia flotta australiana (foto Getty)

Non era mai successo che un paese alleato richiamasse i propri ambasciatori senza preavviso e soprattutto senza motivazione. È accaduto in Australia e negli Stati Uniti dove le rappresentanze diplomatiche della Francia presenti nei due paesi sono state richiamate in patria dal ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian che ha parlato di "consultazioni" immediate per motivare la sua scelta.

Scelta che apre alla possibilità di una vera e propria crisi diplomatica tra il paese guidato da Emmanuel Macron e Usa e Australia, dopo che quest'ultimo ha cancellato un contratto da 100 miliardi di dollari che prevedeva la fornitura da parte della Francia di sottomarini convenzionali. Il motivo è dato dalla creazione di un nuovo patto militare, soprannominato Aukus che prevede l'entrata in scena degli Stati Uniti che faranno arrivare a Canberra sottomarini a propulsione nucleare.

Dopo l'ira della Cina che ha puntato il dito contro la scelta di Biden accusato di "danneggiare gravemente la pace e la stabilità regionali, intensificando la corsa agli armamenti e danneggiando gli sforzi internazionali di non proliferazione nucleare", arriva anche quella della Francia che parla di "comportamento inaccettabile": "È stata una pugnalata alla schiena. Abbiamo costruito un rapporto di fiducia con l'Australia e questa fiducia è stata tradita. Tra alleati non si fa", le parole di Le Drian, che ha paragonato la scelta di Biden alla dottrina "America First" di Donald Trump. Dal canto loro gli Stati Uniti "sperano" di risolvere la loro disputa con la Francia sulla crisi dei sottomarini "la prossima settimana" quando si terrà l'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York, ha detto Ned Price in un tweet.

Sottomarino nucleare USA si schianta contro un oggetto non identificato nel Mar della Cina: marinai feriti
Sottomarino nucleare USA si schianta contro un oggetto non identificato nel Mar della Cina: marinai feriti
WikiLeaks, Amnesty chiede di liberare Assange: "Se estradato in Usa, rischio maltrattamenti"
WikiLeaks, Amnesty chiede di liberare Assange: "Se estradato in Usa, rischio maltrattamenti"
La Francia ha già acquistato 50mila dosi della pillola antivirale molnupiravir
La Francia ha già acquistato 50mila dosi della pillola antivirale molnupiravir
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni