Covid 19
14 Giugno 2022
14:48

Nel Regno Unito aumentano i contagi, ma in alcuni ospedali si potrà entrare senza mascherina

Il Cambridge University Hospital ha fatto sapere che non sarà più obbligatorio indossare la mascherina per effettuare una visita ai pazienti.
A cura di Davide Falcioni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La curva dei contagi è tornata a salire. Eppure in alcuni ospedali del Regno Unito è stato revocato l'obbligo di indossare una mascherina per visitare i pazienti ricoverati. È il caso, ad esempio, del Cambridge University Hospital, che sul suo sito internet ha fatto sapere che la situazione epidemiologica oggi è tale da non giustificare l'obbligo di indossare dispositivi di protezione individuali neppure per proteggere persone fragili: "In qualità di operatori sanitari negli ultimi due anni abbiamo adottato un approccio cauto alla prevenzione delle infezioni e alle misure di controllo per aiutare a proteggere i nostri pazienti e il nostro personale. Ora siamo in una condizione in cui riteniamo che sia sicuro ridurre le restrizioni per visitare i pazienti nelle nostre strutture".

Il Cambridge University Hospital ha quindi pubblicato una serie di regole da rispettare: "Si prega di non effettuare visite se si hanno sintomi di Covid-19, se non ci si sente bene e se si è risultati positivi al Covid-19 nei 10 giorni precedenti. Le mascherine non sono più necessarie nei nostri ospedali, tranne che nelle aree ad alto rischio e dove i pazienti sono in cura con problemi respiratori, sono immunodepressi o presentano sintomi di Covid-19. Ti verrà chiesto di indossare una maschera in queste aree. Le mascherine saranno comunque disponibili se preferirai indossarne una".

Insomma, il Regno Unito continua ad essere uno dei Paesi più avanti nella revoca delle misure che possono limitare la diffusione del virus, e ciò nonostante sia tornato a salire per la prima volta da oltre due mesi, seppure per ora in misura contenuta, il numero dei casi di contagio da Covid-19 stimati. Il rimbalzo viene messo in relazione dagli esperti con la comparsa delle ultime sotto-varianti censite del ceppo Omicron, BA.4 e BA.5, già diffusesi fra l'altro negli Usa. Stando ai calcoli dell'Office for National Statistics (Ons), le persone infettate sull'isola la scorsa settimana sono state – fra casi sintomatici e asintomatici – quasi 990.000, contro quasi 954.000 dei 7 giorni precedenti, con un trend all'aumento in tutte 4 le nazioni del Regno (Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord).

31617 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni