141 CONDIVISIONI
Conflitto Israelo-Palestinese

Israele, il papà del piccolo Kfir in un video di Hamas attacca Netanyahu: “Hai ucciso la mia famiglia”

Yarden Bibas è il marito di Shiri e padre di Kfir (10 mesi) e Ariel (4 anni): erano ostaggi a Gaza e e nei giorni scorsi Hamas ha rivelato che sono morti in un raid israeliano nella Striscia. In un video, pubblicato dagli stessi miliziani palestinesi, si rivolge direttamente al premier. Ma secondo Tel Aviv potrebbe essere stato costretto a quelle dichiarazioni.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Biagio Chiariello
141 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto Israelo-Palestinese

"Bibi, hai bombardato la mia famiglia. Era tutto quello che avevo nella mia vita, portali verso casa perché siano sepolti in Israele, ti scongiuro". Un video diffuso da Hamas mostra Yarden Bibas, rapito dal gruppo palestinese insieme alla moglie Shiri e ai loro figli Ariel di 4 anni e Kfir di 10 mesi, rivolgersi direttamente al premier Benyamin Netanyahu. La moglie e i due figli sono stati dichiarati morti da Hamas.

L'uomo si trova ancora sotto sequestro, a Gaza. È stato separato dal resto della famiglia dopo gli attacchi dell'organizzazione palestinese al confine con la Striscia lo scorso 7 ottobre. Le autorità israeliane sottolineano che potrebbe parlare sotto costrizione.

Nel filmato lo si vedrebbe mentre "viene informato della morte dei suoi familiari" fa sapere Hamas. Il filmato è infatti preceduto da una dichiarazione dei fondamentalisti della Striscia, secondo cui "il detenuto Bibas ha appreso che gli aerei del nemico hanno ucciso la moglie e i due figli. Hamas ha offerto di trasferire i loro corpi a Israele ma che per ora si rifiuta di riceverli".

Il portavoce militare israeliano Daniel Hagari ha dichiarato che l'organizzazione palestinese "ha divulgato un filmato duro e crudele di Yarden Bibas. Il nostro cuore è con la intera famiglia". Si tratta, secondo il funzionario dello Stato ebraico, "di un atto di terrore psicologico condotto da Hamas contro le famiglie degli ostaggi".

Immagine

La famiglia Bibas si trovava nel kibbutz di Nir Oz quando Hamas ha iniziato a seminare morte e distruzione il 7 ottobre. Secondo gli islamisti la moglie di Yarden, Kfir e il suo fratellino sarebbero morti in uno dei raid di Israele. I tre “sono stati uccisi in un bombardamento dell'esercito" israeliano, è lo scarno comunicato con cui le Brigate Ezzedin Al Qassam, ala militare di Hamas, hanno annunciato la notizia.

141 CONDIVISIONI
612 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni