Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, sarà ricoverato nei prossimi minuti  all'ospedale militare Walter Reed, dove resterà alcuni giorni su consiglio dei medici come misura cautelare, in modo da poter ricevere cure immediate se necessarie dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Lo riferisce la Casa Bianca, precisando che l'inquilino lavorerà dal nosocomio senza interrompere i suoi impegni e che il trasferimento è stato deciso solo in via precauzionale. La notizia, come prevedibile, ha fatto subito il giro del mondo a nemmeno 24 ore da quella della positività a Covid-19 del presidente e della First Lady, Melania, con molto probabilità contagiati a loro volta dalla consigliera Hope Hicks, che aveva viaggiato a bordo dell'Air Force One insieme alla coppia presidenziale poco prima di sottoporsi a tampone.

Le condizioni di Trump, dunque, non desterebbero preoccupazione. "Il presidente ha la febbre da questa mattina", ha rivelato la Cnn. "Ha la febbre bassa, congestione nasale e tosse", riferiscono le fonti dell'emittente. Il suo medico, in conferenza stampa,  il dottor Sean P. Conley, ha aggiunto che il presidente sta prendendo la vitamina D, lo zinco, la melatonina, l'aspirina quotidiana e il Pepcid. Ma la cura principale, è un cocktail di anticorpi sintetici, un trattamento sperimentale giudicato promettente, ma che non ha ancora ricevuto l'autorizzazione dalla Food and Drug Administration, l'agenzia per la sicurezza del farmaco statunitense, e non è disponibile al pubblico. Conley ha infine concluso che Trump resta "affaticato ma di buon umore", mentre la First Lady "soffre di una leggera tosse e mal di testa". Negativo al Coronavirus, invece, il vicepresidente Mike Pence così come il candidato democratico alle presidenziali di novembre, Joe Biden, e la moglie Jill.