Un autobus Flixbus proveniente dal Nord Italia è stato bloccato a Lione a causa dell'emergenza Coronavirus. Il bus era partito da Milano, ma a bordo, stando a quanto riportano i media locali, una passeggera ha chiamato la polizia, allarmata dalla "forte e anomala tosse" dell'autista del mezzo. I passeggeri del pullman, sottolinea il sito de Le Progres, sono stati fermati intorno alle 7 all'autostazione di Perrache e al momento "restano confinati fino a nuovo ordine". Mobilitate anche il Soccorso d'Urgenza e Santé Publique France per valutare la situazione. Il mezzo si è fermato anche a Torino e Grenoble, prima di arrivare a Lione intorno all'alba di questa mattina, stando a quanto riportato da una giornalista di bfmtv. L'autista e un passeggero sono stati trasferiti in ospedale per analisi.

Alle 12 alcuni passeggeri sono stati in grado di ripartire ma almeno una dozzina sono ancora fermi in stazione, quasi tutti cittadini italiani, con le autorità sanitarie e di sicurezza.

Solo questa mattina anche un volo Alitalia, partito da Roma, è stato fermato dopo l'atterraggio all'aeroporto di Mauritius come misura cautelativa contro l'arrivo di italiani dalle zone più colpite dal nuovo virus. Sono state fatte restare a bordo almeno una settantina di persone, su un totale di 300 passeggeri, residenti in Lombardia e Veneto. Per loro le autorità locali valutano o un periodo di quarantena in ospedali del posto o addirittura il rimpatrio. La Farnesina ha comunque annunciato di seguire da vicino l'evoluzione della situazione.