181 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Guerra in Ucraina

Mistero sull’aereo russo precipitato al confine ucraino: accuse incrociate tra Mosca e Kiev, cosa sappiamo

Secondo il ministero della Difesa russo un Ilyushin Il-76 è precipitato nella regione di Belgorod, confinante con l’Ucraina. A bordo si trovavano 65 prigionieri di guerra ucraini che dovevano essere liberati nell’ambito di uno scambio. La versione di Kiev è però diversa: “Lo abbiamo abbattuto noi, a bordo c’erano dei missili”.
A cura di Biagio Chiariello
181 CONDIVISIONI
L'esplosione dell'aereo precipitato
L'esplosione dell'aereo precipitato
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Un aereo russo da trasporto militare, un Ilyushin Il-76, è precipitato nella zona di Belgorod, al confine con l’Ucraina. Kiev ha spiegato di aver abbattuto il velivolo perché trasportava missili da lanciare su Kharkiv dopo che Mosca aveva riferito che il mezzo fosse stato utilizzato per trasportare prigionieri ucraini nell'ambito di uno scambio.

La versione di Mosca sull'aereo precipitato con i prigionieri ucraini

La notizia, riportata da diversi canali Telegram, è stata rilanciata su Twitter dal consigliere del ministero dell'Interno ucraino Anton Gerashchenko, che ha allegato un breve filmato in cui si vede un aereo che punta verso terra e la successiva esplosione di una palla di fuoco nei pressi del villaggio di Yablonovo, intorno alle 11:00 ora locale.

Secondo alcuni media russi, tutte le persone a bordo sarebbe decedute. La conferma sarebbe poi arrivata dal ministero della Difesa di Mosca che ha precisato sul velivolo ci fossero "65 prigionieri di guerra ucraini" che dovevano essere liberati nell'ambito di uno scambio. A bordo si trovavano anche 6 membri dell'equipaggio e 3 "accompagnatori". Lo riferisce l'agenzia Ria Novosti. In totale quindi le persone sull'aereo erano 74.

Secondo il presidente della commissione Difesa della Duma, Andrei Kartapolov, l'aereo è stato abbattuto da "tre missili, o Patriot oppure Iris-T", i primi di fabbricazione americana e i secondi di fabbricazione tedesca.

La direttrice del canale televisivo Russia Today, Margarita Simonyan, ha poi pubblicato sul suo canale Telegram una lista di quelli che afferma essere i prigionieri morti nello schianto, postando una fotografia con i nomi di tutti e 65, con accanto la data di nascita di ciascuno. Non vi sono conferme ufficiali dell'elenco.

Infine, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha chiesto che venga indetta una sessione d'emergenza del Consiglio di sicurezza dell'Onu per discutere dell'abbattimento dell'aereo militare russo che trasportava 65 soldati ucraini. Lavrov, scrive Ria novosti, ha sottolineato che "non vogliamo ripetere la situazione dell'aprile 2022, dopo la messa in scena di Bucha, dove furono mostrati i corpi di persone di cui ancora non riusciamo a sapere i nomi. Spero che il nostro collega francese non segua la stessa strada e convochi una sessione d'urgenza come abbiamo chiesto oggi alle 15″.

Aereo abbattuto, le dichiarazioni di Kiev

La versione di Kiev è però diversa: secondo lo stato maggiore di Kiev sull'aereo c'erano missili inviati verso basi "da dove i russi spesso attaccano Kharkiv e la regione" e sarebbe stato quindi abbattuto proprio dagli ucraini. Secondo Rbc Ucraina, i russi ammettono che l'aereo è precipitato ma forniscono una "loro versione".

L'Ucraina ha fatto poi sapere che sta analizzando "tutte le informazioni necessarie". A riferirlo, in una nota, è il quartier generale di coordinamento per il trattamento dei prigionieri di guerra sottolineando che le informazioni che si hanno finora arrivano da "fonti di propaganda nemica".

"Prima della pubblicazione di dichiarazioni o commenti ufficiali da parte di persone o organismi autorizzati, invitiamo i mass media e i cittadini ad astenersi dal diffondere informazioni non verificate", si legge nella notr. "Sottolineiamo che il nemico sta conducendo attivamente operazioni informative speciali dirette contro l'Ucraina, che mirano a destabilizzare la società Ucraina".

L'aereo militare russo Ilyushin Il-76

L'Il-76 è un aereo strategico russo messo in servizio nel 1975. È stato il primo velivolo da trasporto militare nella storia dell'URSS ad essere alimentato da un motore a turbogetto.

Questi aerei vengono utilizzati dalla Russia per trasportare sia personale che attrezzature pesanti su una distanza massima di 4.200 km ad una velocità di crociera di 770-800 km/h. L'equipaggio è composto da 6-7 persone.

Il valore stimato dell'aereo è di 27 milioni di dollari.

181 CONDIVISIONI
4220 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views