29 Settembre 2021
16:27

Nadef, confermato fino al 2023 il superbonus al 110%: come funziona e chi può ottenerlo

La Nota di aggiornamento al Def approvata in Consiglio dei ministri conferma il superbonus al 110% fino al 2023, rinnovando la misura che permette di effettuare lavori di efficientamento energetico sui condomini e le villette unifamiliari a costo zero. Vediamo cos’è il superbonus, come funziona e chi può ottenerlo.
A cura di Stefano Rizzuti

Il superbonus al 110% viene confermato. Nella Nota di aggiornamento al Def, approvata in Consiglio dei ministri, si prevede il rinnovo della misura introdotta per l’efficientamento energetico degli edifici fino al 2023. Nell’introduzione della Nadef si sottolinea che “il sentiero programmatico per il triennio 2022-2024 consente di coprire le esigenze per le cosiddette politiche invariate e il rinnovo di numerose misure di rilievo economico e sociale, fra cui quelle relative al sistema sanitario, al Fondo di Garanzia per le PMI e agli incentivi all'efficientamento energetico degli edifici e agli investimenti innovativi. Si sarà inoltre in grado di attuare la riforma degli ammortizzatori sociali e un primo stadio della riforma fiscale. L'assegno unico universale per i figli verrà messo a regime”. Tra le misure che verranno confermate, quindi, ci sarà anche il superbonus al 110%.

Nadef conferma il superbonus al 110%

Anche in un altro passaggio della bozza della Nadef si ribadisce lo stesso concetto, in riferimento a quanto verrà inserito nella prossima manovra: “Con la prossima Legge di Bilancio 2022-2024 sarà rafforzato il sistema sanitario nazionale, al fine di migliorare l'accesso alle cure e incoraggiare la prevenzione. Risorse aggiuntive saranno destinate ai rinnovi dei contratti pubblici e al rifinanziamento delle politiche invariate non coperte dalla legislazione vigente, tra cui missioni di pace, taluni fondi di investimento e il rinnovo di alcune politiche in scadenza. Sarà previsto il prolungamento di diverse misure di rilievo economico e sociale, fra cui il Fondo di Garanzia per le PMI e gli incentivi all’efficientamento energetico degli edifici e agli investimenti innovativi”.

Come funziona il superbonus al 110%

Il superbonus è stato introdotto dal decreto Rilancio ed eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute per interventi di efficientamento energetico o antisismici, nonché per l’installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici. Si può anche decidere di optare per lo sconto diretto applicato in fattura dai fornitori, cedendo il credito. Il superbonus si può applicare per interventi effettuati sui condomini, dalle persone fisiche che detengono tutto l’immobile, ma anche per associazioni e società sportive dilettantistiche. Si può ottenere la detrazione al 110% per gli interventi di isolamento termico, per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni, per la sostituzione degli stessi impianti per gli edifici unifamiliari e per gli interventi antisismici.

Sono finiti i fondi del Superbonus 110% e le banche non accettano più i crediti: lavori a rischio
Sono finiti i fondi del Superbonus 110% e le banche non accettano più i crediti: lavori a rischio
Superbonus, verso stop alla proroga: non ci sono soldi, ma si studia intervento per salvare i lavori
Superbonus, verso stop alla proroga: non ci sono soldi, ma si studia intervento per salvare i lavori
Il governo non vuole prorogare il Superbonus: non ci sono più fondi
Il governo non vuole prorogare il Superbonus: non ci sono più fondi
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni