Il 25 gennaio è il Capodanno Cinese 2020: inizia l'anno del Topo.
in foto: Il 25 gennaio è il Capodanno Cinese 2020: inizia l’anno del Topo.

Il 25 gennaio è giunto e, con esso, il Capodanno Cinese: chiamata anche Festa di Primavera, benché cada in pieno inverno, la festività è una delle più importanti della tradizione culturale e religiosa orientale, con tantissimi elementi affascinanti e pieni di suggestioni simboliche. Dal colore tradizionale rosso, al legame inscindibile della celebrazione con gli antichi calendari basati sulla luna: la sua data cambia sempre, e ogni anno è la volta di un nuovo animale. Il 2020 sarà l’anno del Topo: perché? Qual è l’origine e la storia del Capodanno cinese? E, soprattutto, perché quest’anno rischia di essere rovinato?

Capodanno Cinese: quando si festeggia?

Le tradizionali celebrazioni per il Capodanno cinese a Kyiv, in Ucraina (24 gennaio 2020).
in foto: Le tradizionali celebrazioni per il Capodanno cinese a Kyiv, in Ucraina (24 gennaio 2020).

Non ricorre il 1 gennaio, e non c’è una data fissa: quando si festeggia il Capodanno cinese? La Festa di Primavera, nome con cui viene tradizionalmente chiamato in Cina, rappresenta una data estremamente significativa nella tradizione popolare e cultuale orientale: basata su un particolare tipo di calendario, diverso da quello gregoriano, la ricorrenza varia di anno in anno.

Quest’anno il Capodanno cinese cade il 25 gennaio, ma nel 2019 era stato il 5 febbraio. L’anno prossimo, nel 2021, cadrà il 12 febbraio. Perché? Il calendario lunisolare su cui è basata la festività, un antico calendario utilizzato dal I secolo dopo Cristo fino al 1912, quando la Repubblica Popolare Cinese adotta quello gregoriano, conta i giorni in modo completamente diversi incorporando elementi sia dai calendari lunari che da quelli solari: la data in questione corrisponde alla seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno (e dunque sempre fra il 21 gennaio e il 19 febbraio), ed è chiamata dai cinesi “Chūyī”, ovvero “primo giorno”.

Capodanno Cinese: inizia l’anno del Topo

Il 25 gennaio 2020 inizia l'anno del Topo.
in foto: Il 25 gennaio 2020 inizia l’anno del Topo.

La particolare ricorrenza della data, con il suo sistema calendarizzazione, non è l’unica particolarità del Capodanno cinese: l’arrivo del nuovo “primo giorno” è infatti carico di simbologie, legate all'estrema importanza che nella tradizione cinese hanno l’astrologia e, in particolar modo, gli animali. Ogni anno, infatti, è diverso dall'altro: questo, ad esempio, sarà l’anno del Topo. Ma perché?

Ogni Capodanno segna l’inizio di un nuovo ciclo, rappresentato nel sistema zodiacale cinese, dagli animali: il calendario segue cicli di dodici anni, ai quali sono associati altrettanti simboli “animaleschi” derivati dalla tradizione. Questo perché secondo la tradizione quando Buddha ebbe consapevolezza di stare per morire, chiamò a raccolta tutti gli animali della terra per dare loro l’ultimo saluto: solo dodici si presentarono all'appello. Per premiarli della loro fedeltà, Buddha dedicò loro gli anni dei cicli lunari.

In ordine, gli animali sono: Topo, Bue, Tigre, Coniglio, Dragone, Serpente, Cavallo, Capra, Scimmia, Gallo, Cane e Maiale. Ognuno di questi ha, ovviamente, caratteristiche peculiari che lo contraddistinguono, e che determineranno anche l’andamento dell’anno a cui sono associati: quest’anno, ad esempio, essendo quello del Topo, sarà un anno prospero e ricco, che inaugurerà in bellezza il nuovo ciclo.

Il Capodanno cinese a rischio per il coronavirus

Nonostante la grande attesa per il tradizionale evento in rosso, quest’anno la Cina non celebrerà la Festa di Primavera: colpa del coronavirus, che sta tenendo isolate 56milioni di persone in tutto il Paese. Tutto, dalle celebrazioni al tempio fino agli eventi nelle piazze, è stato sospeso: una misura di sicurezza necessaria nell'ambito delle misure che il governo sta attuando in queste ore per evitare ulteriori contagi. Ma se Pechino ha cancellato il Capodanno, in Italia ciò non è avvenuto: sono numerosissimi, in molte città, gli eventi culturali e mondani previsti per questa giornata.