91 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Amici di Maria De Filippi 2023/2024

Amici 23, le pagelle della quinta puntata: Sarah regina con Sexy Magica, Holden salvo con Morto Mai

Stasera, sabato 20 aprile, è andata in onda la quinta puntata del serale di Amici 23: Sarah Toscano e Martina le migliori della serata, eliminate Lil Jolie e la ballerina Gaia. Qui le pagelle.
A cura di Vincenzo Nasto
91 CONDIVISIONI
Sarah Toscano e Holden, Amici 23
Sarah Toscano e Holden, Amici 23
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Stasera, sabato 20 aprile è andata in onda la quinta puntata del Serale di Amici 2024 dove si sfidano gli allievi del talent di Maria De Filippi. Dopo mesi di attesa, sono state distribuite le 15 casacche dorate ai migliori interpreti di questa edizione, che sono divisi in tre squadre. La prima capitanata da Rudy Zerbi e Celentano, la seconda da Emmanuel Lo e Lorella Cuccarini, mentre l'ultima squadra viene diretta dalla coppia Anna Pettinelli – Raimondo Todaro. Arrivati al Serale, cambiano anche i giudici di Amici 2024: a scegliere del destino dei giovani artisti il trio Cristiano Malgioglio, Giuseppe Giofrè e Michele Bravi. La quinta puntata vede Sarah Toscano conquistare il pubblico con il suo inedito Sexy Magica: male Holden, Mida e Petit. Eliminate Lil Jolie e la ballerina Gaia. Qui le pagelle.

Michele Bravi, voto 6,5: Willy Wonka

È il protagonista della serata, suo malgrado. E non solo per la sua entrata con Pure Imagination di Gene Winder, colonna sonora dell'orginale Fabbrica di Cioccolato di Willy Wonka del 1971. Il compromesso della scorsa settimana, la sfida proposta a Lil Jolie e Sarah Toscano, offre da un lato l'uscita di una delle cantanti più talentuose dell'edizione, ma evidentemente poco valorizzata. Dall'altra, certifica un percorso di Sarah Toscano, potenzialmente la cantante più valorizzata all'interno del programma e con uno spettro di crescita più ampio.

Enrico Nigiotti, voto 7: Nostalgia canaglia

Sono passati 15 anni dalla sua partecipazione al talent, conclusasi per seguire l'amore (Elena D'Amario). La sua Occhi Grandi è un vento di freschezza in una serata che ha avuto non pochi momenti complicati da gestire.

Lorella Cuccarini ed Emanuel Lo, voto 5,5: Di fortuna non si vive a lungo

Riferendosi solo all'esibizione sulla coreografia del musical Mambo, la coppia Cuccalo mantiene la propria natura, fornendo un'esibizione impeccabile, salutata con gli applausi anche degli avversari. Composti, fin troppo, se poi si osserva la miseria raccolta nelle due manche, entrambe perse, con Rudy Zerbi e Alessandra Celentano. La fortuna li bacia, sia per avere in squadra una cantante come Sarah Toscano, sia per non aver perso nessun concorrente in questa puntata: vedere anche Mida in difficoltà non è un buon segnale per le prossime settimane.

Rudy Zerbi e Alessandra Celentano, voto 8: Gli addominali di Zerbi, l'arguzia di Celentano

Siamo tutti lì, a ridere dell'ennesima trasformazione della coppia Zerbi-Celentano, guidati dalla mano e dalla parrucca di Gloria Gaynor con I Will Survive. Nel frattempo il divertissement sparge allegria anche negli altri giudici, anche quando, come una smagliante Miley Cyrus in Wrecking Ball, Zerbi rimane sospeso in aria, attaccata alla sfera da discoteca. Un copione così ben recitato che le altre coppie quasi non si accorgono del modo in cui perdono le 3 manche. Chissà che risate nelle prossime settimane per Anna Pettinelli e Raimondo Todaro, rimasti solo con Martina.

Anna Pettinelli e Raimondo Todaro, voto 5: Non bisogna cadere per perdere tutto

Siamo stati per settimane ammaliati dalla leggiadria con cui Anna Pettinelli, quasi convincendo sé stessa dell'assenza di forza di gravità, è volata tra le mani di ballerini professionisti, tra cui Raimondo Todaro. Non è cambiato il registro anche in un questa puntata, in cui Pettinelli si lancia in una performance d'autore che potrebbe ricordare l'amatissima saga cinematografica Free Willy. Ma il punto deve, questa volta, per forza essere un altro. Siamo ancora un po' lontanucci dalla finale e i due si ritrovano solo con Martina, la cantante che potrebbe vincere questa edizione. Ingannati dai complimenti, dagli spazi comici che ormai rubano quasi la scena alle esibizioni dei propri allievi, la coreografia per il guanto d'oro ormai è l'unico lavoro rimasto a Raimondo Todaro, dopo aver perso Aurora. Ops, Gaia.

Holden, voto 5: Non c'è più spazio per rischiare

Everybody Hurts dei R.E.M gli sembra cucita addosso, sia per dare spazio a un timbro come il suo, sia per il ritmo del brano che segue un registro vocale ben preciso. Il problema nasce nell'incapacità di interpretare con un proprio momento questa canzone, restituendo una banale interpretazione di Michael Stipe, che purtroppo per lui, ha tutt'altra dimensione. Si salva riportandosi nel territorio "rap italiano" con Morto Mai di Lazza, in cui riesce a tradurre la sofferenza di un brano attuale anche nelle sonorità.

Lil Jolie, voto 7: Il momento della liberazione

È incredibile come Lil Jolie sia stata bistrattata durante quest'edizione di Amici 23. La cantante, mai avida nell'utilizzo della propria voce, regala un'ultima gioia al pubblico del talent con Cercami di Renato Zero. Purtroppo per lei si scontra con una Sarah Toscano in versione finalista, ma aver fatto arrivare più volte lei in nomination, è solo il risultato di un gioco "diabolico". Lascia la trasmissione con tanta consapevolezza su ciò che è un palco televisivo, su ciò che è comunicazione pubblica: la voce e l'abilità di vestirla sempre con colori diversi le apparteneva anche prima della trasmissione. A volte anche i muri dello studio di Amici parlano, e se potessero condividere la propria opinione sui cantanti rimasti in gara, ci sarebbe più di qualcuno a rischiare il proprio posto a favore di Lil Jolie.

Martina, voto 6,5: Anche in chiesa si può sbagliare

Fatele cantare anche l'alfabeto e verrete proiettati in un canto gospel: semplicemente la voce con più estensione vocale in quest'edizione di Amici 23. Ma la potenza è nulla senza il controllo, anche quando le propongono Estranei a partire da ieri, un pezzo in cui è facile scivolare nel compito a casa. Tranne qualche battuta persa nel bridge prima del secondo ritornello, è un'esibizione pulita, fin troppo. Bisognerà capire quanto tutte le attenzioni della sua squadra, da questo momento in poi, avranno un riflesso su di lei e sulla sua voglia di osare.

Mida, voto 5,5: Salvate il soldato Mida

Da settimane si invoca qualcosa di diverso, una melodia che non si affidi semplicemente alle batterie latin. Assodato che Mida possa costruire un percorso su queste sonorità, comincia a diventare un rumore grigio la sua esibizione, una sufficiente copia di ciò che è avvenuto nelle prove precedenti. Mezzo voto in più per il duetto con Sarah Toscano in Pensare male di me, ma soprattutto per il nuovo inedito Que Pasa, tra i più convincenti. Furbo nella coreografia del ritornello con "Mi punti le mani a pistola e mi fai Ora Que Pasa", pronta a diventare un trend su TikTok.

Petit, voto 4,5: Baci e lacrime

Dispiace, davvero molto, dover esporre Petit alla lettura di un presente che non gli sorride. Ma forse, prima di perdere completamente le redini in questo bellissimo percorso fatto finora, è giusto dire che l'assenza di qualsivoglia momento WOW nelle sue esibizioni è certificato. Non lo aiuta la scelta di un pezzo tecnico come Sciccherie di Madame, in cui non riesce a trovare il fiato giusto per salire e scendere, neanche nella sua strofa. Peggio anche nel remix Dalla/Liberato, alla ricerca di un'interpretazione di Caruso veramente troppo lontana per essere presa in considerazione. Mezzo voto in più per Mammamì, che dopo il secondo ascolto, è già qualcosa in più di un ritornello.

Sarah Toscano, voto 8: Pensati sexy e magica

Nel processo di trasformazione che la porterà a diventare la nostra Olivia Rodrigo, Sarah Toscano ha dovuto affrontare le impervie vie del gioco, della tristezza, della delusione. La sua serata potrebbe finire già nelle parole di Lorella Cuccarini: "Sarah è l'emblema di questo viaggio, nel serale è riuscita a superare se stessa, è diventata un fiore di primavera. È cresciuta non solo sul palco, ma proprio come donna". E invece lei ci mette prima i virtuosismi di Per un'ora d'amore, il cambio di timbro in The Golden Age dei The Asteroids Galaxy Tour. Ma se dovessimo trovare il momento in cui tutto il pubblico ha capito le potenzialità sul mercato discografico di Sarah Toscano, non può che essere il nuovo inedito Sexy Magica. Con le dovute proporzioni, Sarah Toscano indossa le scarpe di Elodie, lasciando una scia sul palco che rimarrà per minuti. E pensare che sarebbe potuta non esserci su questo palco, fino a qualche settimana prima del Serale.

91 CONDIVISIONI
341 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views