343 CONDIVISIONI
17 Giugno 2021
18:55

“Vi racconto la mia battaglia contro la balbuzie”: emarginata e derisa, ora Aurora ha vinto

Aurora Bussola, studentessa di 22 anni a Verona, ha sconfitto la balbuzie dopo anni di offese e prese in giro. Isolata, lasciata sola, derisa, ha intrapreso un percorso terapeutico ed ora sorride alla vita senza inciampare sulle parole: “Se vi capita di incontrare un balbuziente, non deridetelo, abbiate pazienza, ascoltatelo e dategli valore”.
A cura di Elia Cavarzan
343 CONDIVISIONI

Ha 22 anni, le piace l'informatica e la studia con passione all'università di Verona. Aurora è una lottatrice, una combattente, una ragazza coraggiosa, o come preferite chiamarla. Avere 15 anni e trovarsi a balbettare di fronte ai propri amici, oppure di fronte al ragazzo per cui ci siamo presi la prima cotta estiva è un qualcosa che può segnare per tutta la vita. Lei ha avuto la forza di reagire, altri, molti, hanno invece deciso di togliersi la vita.

"Balbettavo, e assieme alle sillabe si aggiungevano dei tic come il movimento del collo, il battito degli occhi, e un movimento assiduo dei piedi", racconta Aurora Bussola, mentre ripensa a quel periodo della sua vita in cui la sua vita sociale era fortemente compromessa dalla balbuzie. "Le medie sono state un periodo bruttissimo. Venivo imitata, derisa e isolata dal gruppo. Mia mamma mi iscrisse a un gruppo terapeutico contro la balbuzie e da lì ho iniziato a migliorarmi".

È stata lei stessa a decidere di fare uno scatto in avanti: "A un certo punto ho deciso di fare tutto quello che avevo paura di fare a causa della mia parlata. Parlare in pubblico, stare in mezzo alle persone, parlare e parlare ancora. Solo così ho reso più fluente la mia voce e la mia autostima mi ha portato a sconfiggere la balbuzie", racconta Aurora. Anche se, in verità, non la si sconfigge mai, ma la si può nascondere perfettamente.

"Ancora oggi, ci sono alcuni contesti che mi mettono in difficoltà", ci dice Aurora, "per parlare devo concentrarmi il doppio di una persona normale e controllare costantemente la mia respirazione". La sua battaglia l'ha già vinta: contro la balbuzie, contro tutte le persone che l'hanno derisa, contro chi non ha avuto pazienza di ascoltarla, contro chi la isolava dal gruppo. La balbuzie è una condizione che affligge all'incirca 1 milione di italiani, tra età prescolare e adulti. "Se vi capita di incontrare un balbuziente, non deridetelo, abbiate pazienza, ascoltatelo e dategli valore", conclude Aurora.

343 CONDIVISIONI
Dalle origini ai tattoo, Entics si racconta: "La musica che vi ascoltate ora è nata a Baggio"
Dalle origini ai tattoo, Entics si racconta: "La musica che vi ascoltate ora è nata a Baggio"
255.517 di Fanpage.it Milano
Marcell Jacobs, la compagna Nicole Daza: "La sua vittoria è un po' merito mio, in America rosicano"
Marcell Jacobs, la compagna Nicole Daza: "La sua vittoria è un po' merito mio, in America rosicano"
Malika Chalhy, concluse le indagini sui genitori: si ipotizza il reato di violenza privata
Malika Chalhy, concluse le indagini sui genitori: si ipotizza il reato di violenza privata
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni