127 CONDIVISIONI
L'omicidio di Chiara Ugolini a Verona
6 Settembre 2021
09:51

Verona, Chiara Ugolini trovata morta in casa dal fidanzato: fermato vicino di casa in fuga in moto

La Polstrada ha fermato pochi minuti fa nei pressi di Firenze il presunto killer di Chiara Ugolini, la 27enne trovata morta all’interno della sua abitazione. L’uomo, che avrebbe confessato, stava tentando la fuga in moto. Sarà sottoposto a interrogatorio da parte delle forze dell’ordine. Ancora sconosciuto il movente dell’omicidio.
A cura di Gabriella Mazzeo
127 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
L'omicidio di Chiara Ugolini a Verona

Fermato dalla Polstrada un uomo che stava tentando la fuga in moto. Secondo le forze dell'ordine, l'uomo si stava allontanando da Calmasino di Bardolino dopo il ritrovamento del cadavere della 27enne Chiara Ugolini. Il vicino di casa avrebbe confessato l'omicidio. Stando alle prime indiscrezioni, la Polstrada avrebbe fermato il sospettato nei pressi di Firenze.

Il cadavere della giovane è stato ritrovato in casa dal fidanzato. L'uomo è tornato presso l'appartamento che condivideva con la 27enne preoccupato poiché non l'aveva vista ritornare al lavoro dopo una breve pausa. Quando ha aperto la porta, ha trovato il suo corpo riverso sul pavimento in una pozza di sangue. Ha chiamato immediatamente i soccorsi, raccontando la sua versione dei fatti alle forze dell'ordine. Da subito le indagini si sono concentrate sugli inquilini che vivevano nella stessa palazzina. In particolare i sospetti degli inquirenti si erano concentrati su un uomo che aveva già precedenti penali a suo carico. Gli agenti non avevano potuto interrogarlo perché aveva già fatto perdere le sue tracce. Ancora nessuna notizia sul movente e sull'arma del delitto. Questi dettagli potrebbero emergere nelle prossime ore.

Gli anni nel Volley Palazzolo

La 27enne ha giocato per anni nel Volley Palazzolo ed era molto stimata come atleta e come persona. L'intero comune di Sona si è unito al lutto dei familiari di Chiara. Ad esprimere la propria vicinanza anche la squadra per la quale la 27enne ha giocato per tanti anni tramite un post Facebook. Secondo le prime indiscrezioni, la ragazza è stata ritrovata dal compagno già ieri sera intorno alle 22. Non risulterebbero segni di effrazione a porte e finestre e, stando alle prime analisi effettuate, sul corpo non vi sono tracce di armi da taglio o da fuoco. Il pubblico ministero ha già disposto l'autopsia.

La ragazza era tornata a casa verso le 14 per riposarsi e il fidanzato, non vedendola tornare, ha iniziato a telefonarle senza però ricevere risposta. Tornato presso la loro abitazione verso le 20, ha trovato la 27enne senza vita riversa sul pavimento. L'uomo fermato nei pressi di Firenze sarebbe il vicino di casa sul quale si erano concentrati i sospetti. La vittima era anche allenatrice nelle giovanili della Volley Palazzolo. Si era laureata a Padova nel 2020 e poi si era trasferita a Calmasino per vivere insieme al fidanzato.

127 CONDIVISIONI
18 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni