"Mi prenderò io cura dei nostri gatti, della nostra casa, ma tu promettimi che ti prenderai cura di me, dei nostri gatti, della tua famiglia e di tutte le persone che ti amano!" così Valentina Sorriso Saponaro ha voluto salutare per l'ultima volta il suo fidanzato e compagno di vita Matteo Demenego, uno dei due poliziotti uccisi a Trieste dal ventinovenne dominicano Alejandro Stephan Meran che venerdì pomeriggio ha sparato nella Questura di Trieste riuscendo a rubare un'arma degli agenti mentre era in stato di fermo. Un addio straziante che non nasconde il dolore per un amore che no c'è più e per  tutto quello che perso e che doveva essere e non sarà mai più.

"Ti voglio ricordare così amore mio, Felice e sorridente. Mi hai cambiato la vita e hai continuato a farlo giorno dopo giorno…" ha scritto ancora nel post su Facebook la fidanzata di Demenego pubblicando una foto di lei abbracciata con l'agente sorridente e felice. "Ti hanno portato via da me, ma tu vivi in me, tu sei parte di me!! Ti amo e ti amerò per sempre. Nulla avrà senso senza di te, ma so che tu ci sei per me, come ci sei sempre stato" ha aggiunto Valentina rivolta direttamente a Matteo, proseguendo: "La vita ti ha portato via da me troppo, troppo presto. Avevamo così tanti progetti in serbo per noi, una casa, un figlio e il matrimonio. Ma purtroppo il destino ha deciso così, come ha deciso di farci incontrare e di renderci la vita bellissima insieme, come mai ci era successo". "Lo so, non leggerai mai queste parole, ma so che ci sei e so anche che in questo momento starai ridendo di me che piango per ogni cosa. Ma tu non sei una cosa, tu sei tutta la mia vita! Sempre! Ciao vita mia… La mia scimmietta" conclude il post condiviso migliaia di volte.