566 CONDIVISIONI
Pierluigi Rotta e Matteo Demenego uccisi a Trieste
10 Maggio 2022
15:43

Poliziotti uccisi a Trieste, avvocati familiari: “Stanno malissimo, faticano a contenere la rabbia”

I familiari dei due agenti uccisi a Trieste “stanno malissimo e sono arrabbiati”. Gli avvocati delle famiglie attendono le motivazioni della sentenza mentre l’associazione FerviCredo, costituitasi parte civile, presenterà un’istanza di sollecito al Procuratore Generale della Corte di Trieste per non far cadere in giudicata la sentenza.
A cura di Elia Cavarzan
566 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Pierluigi Rotta e Matteo Demenego uccisi a Trieste

Una sentenza che ha messo in ginocchio il desiderio di giustizia delle due famiglie degli agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta rimasti uccisi il 4 ottobre 2019 da Alejandro Augusto Meran in una drammatica sparatoria avvenuta all'interno della Questura di Trieste. "I familiari dei miei assistiti stanno malissimo e sono arrabbiati", ci spiega l'Avvocata Cristina Birolla della famiglia dell'agente Pierluigi Rotta, "faticano a contenere la rabbia per questa sentenza" e continua, "sulla questione delle perizie psichiatriche non siamo stati stupiti in positivo".

Il riferimento è alla sentenza di assoluzione per Alejandro Meran sollevato dalle responsabilità dell'omicidio per "vizio di mente" e condannato a scontare 30 anni in una struttura sanitaria assistita. I familiari non si danno pace. Gli avvocati Valter Biscotti e Ilaria Pignattini dell'associazione FerviCredo, costituitasi parte civile nel processo, spiegano a Fanpage.it: "Stiamo preparando un'istanza di sollecito al Procuratore Generale presso la Corte di Trieste, affinché la sentenza non passi in giudicato". In altre parole, un sollecito al Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Trieste affinché impugni  la sentenza della Corte d'Assise, secondo l'Art. 593 Bis. Se l'istanza di FerviCredo venisse accolta, vi potrebbe essere un nuovo giudizio con una nuova sentenza.

Avv. Valter Biscotti e Avv Ilaria Pignattini
Avv. Valter Biscotti e Avv Ilaria Pignattini

Un'istanza questa, che se accolta, potrebbe dare speranze nuove ai familiari che al momento, come ci ha confessato l'Avvocata della famiglia Rotta, "stanno malissimo e devono ancora riprendersi dalla sentenza di assoluzione per vizio di mente".

"Siamo ancora in attesa delle motivazioni della sentenza", spiega invece l'Avvocata Rachele Nicolini per la famiglia dell'agente Demenego, "sono momenti delicati questi, credo sarà fondamentale valutare ogni possibilità nel momento in cui avremo a disposizione tutto".

566 CONDIVISIONI
Agenti uccisi a Trieste, killer assolto. Il papà di Matteo:
Agenti uccisi a Trieste, killer assolto. Il papà di Matteo: "Costretti a pagare le spese, vergognoso"
Agenti uccisi nella sparatoria in Questura a Trieste, assolto Meran per
Agenti uccisi nella sparatoria in Questura a Trieste, assolto Meran per "vizio totale di mente"
La moglie di Apicella e la sorella di Rotta, agenti morti in servizio, da oggi sono poliziotte
La moglie di Apicella e la sorella di Rotta, agenti morti in servizio, da oggi sono poliziotte
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni