20 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
News su migranti e sbarchi in Italia

Migranti, sessanta persone sbarcano nella notte ad Agrigento: recuperato un cadavere

Un gruppo di circa sessanta persone migranti è sbarcato nella notte vicino ad Agrigento. Tutti sono stati rintracciati dai carabinieri. All’alba è stato recuperato il cadavere di una delle persone che si trovavano a bordo: era un uomo tunisino di 49 anni.
A cura di Luca Pons
20 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Un nuovo morto sulle coste italiane. Questa notte, un'imbarcazione con circa sessanta persone migranti è arrivata sulla costa tra Torre Salsa e Siculiana Marina, nei pressi di Agrigento. A pochi metri dalla riva, però, la barca si è rovesciata. Quasi sono riusciti ad arrivare sulla terraferma, mentre per alcune ore è proseguita la ricerca di almeno un disperso. Attorno alle 5 di mattina il cadavere è stato ritrovato. Si trattava di Lofti Ammara, uomini tunisino di 49 anni. Non si esclude che ci siano altri dispersi.

Secondo quanto risulta da fonti di agenzia, le persone arrivate sul suolo siciliano sarebbero state in parte assistite da ambulanze giunte sul posto, mentre alcuni si sarebbero invece sparsi nel centro abitato più vicino. Cinque persone sono state bloccate e portate al centro di accoglienza di Villa Sikania: una di queste è stata arrestata, perché è risultato che era rientrata in Italia dopo essere stata espulsa in passato. Sono ancora in corso, a differenza di quanto inizialmente annunciato, le ricerche di alcune persone sbarcate.

Tutti coloro che sono stati individuati hanno ricevuto visite sanitarie e sono stati rifocillati. Nella mattinata saranno trasferiti a Porto Empedocle, dove saranno fotosegnalati e identificati. Qui partiranno le procedure per l'accoglienza, che sarà i ministero a dover coordinare.

20 CONDIVISIONI
850 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views