Covid 19
21 Gennaio 2022
18:19

Incidenza, indice Rt e ricoveri: i numeri Regione per Regione secondo il nuovo monitoraggio Iss

I numeri Regione per Regione relativi a incidenza, indice Rt e occupazione dei posti letto in terapia intensiva e area medica secondo l’ultimo monitoraggio Iss: quali sono quelle a maggior rischio Covid.
A cura di Ida Artiaco
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Resta stabile rispetto alla scorsa settimana la situazione Covid-19 in Italia: a livello nazionale l'indice Rt di trasmissibilità del contagio scende da 1,56 a 1,31 mentre l’incidenza settimanale è in lievissimo aumento, passando dai 1.988 di sette giorni fa ai 2011 casi per 100mila abitanti, stando ai dati dell'ultimo monitoraggio settimanale realizzato da Iss e Ministero superiore della Sanità. Tuttavia, le cose cambiano da Regione a Regione, il che è confermato anche dalla decisione del Ministro Speranza di firmare l'ordinanza che segna il passaggio a partire da lunedì 24 gennaio in zona arancione di Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Piemonte e Sicilia. Ecco, allora, i dati su incidenza, indice Rt e ricoveri regione per regione.

Le Regioni con la più alta incidenza di casi Covid

Come si vede dai dati, nella settimana 14-20 gennaio l'incidenza a 7 giorni su base nazionale è ancora in aumento, superando i 2000 casi ogni 100mila abitanti, ormai lontanissima dalla soglia dei 50 casi ogni 100mila che consente il tracciamento. Alcune superano di molto la media nazionale, come nel caso della provincia autonoma di Bolzano, che raggiunge quota 3468,7 casi ogni 100mila abitanti: è la più alta d'Italia. Seguono la provincia autonoma di Trento (2941,0), Emilia Romagna (2797,2), Valle d'Aosta (2621,6) e Veneto (2587,9). Tra le regioni con l'incidenza più bassa si segnalano la Sardegna (594,6) e la Calabria (920,8).

Le Regioni con indice Rt superiore a 1

Come si vede, sono poche le Regioni che presentano un indice Rt inferiore alla soglia di guardia di 1. Tra quelle che presentano i valori più alti ci sono Provincia autonoma di Trento, Basilicata, Puglia, Valle d'Aosta, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Ecco, di seguito, l'elenco completo:

Abruzzo: 0.87

Basilicata: 1.44

Calabria: 0.69

Campania: 0.69

Emilia-Romagna: 1.21

Friuli Venezia Giulia: 1.27

Lazio: 0.64

Liguria: 0.79

Lombardia: 1,29

Marche: 0.92

Molise: 1.1

Piemonte: 1.07

Bolzano: 1.1

Trento: 1.84

Puglia: 1.38

Sardegna: 1.13

Sicilia: 0.65

Toscana: 1.07

Umbria: 0.91

Valle d'Aosta: 1.38

Veneto: 1.22

La situazione di terapie intensive e area medica

A livello nazionale resta stabile il tasso di occupazione in terapia intensiva: è al 17,3% vs 17,5%. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale sale al 31,6% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 13 gennaio)  vs il 27,1% (rilevazione giornaliera Ministero della Salute al 13 gennaio). Il maggiore tasso di occupazione dei posti letto per pazienti Covid nei reparti di area medica si registra questa settimana in Valle d'Aosta (al 54,5%); seguono la Calabria (al 40,1%) e la Liguria (al 39,7%). La maggiore occupazione dei posti letto per pazienti Covid nelle terapie intensive si registra invece nella Marche (al 23,9%), seguita dal Friuli Venezia Giulia (al 22,9%) e dal Piemonte (al 22,8%).

31007 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni