361 CONDIVISIONI
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano
17 Febbraio 2021
10:57

Coppia scomparsa a Bolzano: Laura Perselli è stata strozzata con delle corde

Strangolata con delle corde. È quanto emerge dell’autopsia effettuato sul corpo di Laura Perselli, il cui corpo è stato rinvenuto lo scorso 6 febbraio nelle acque dell’Adige a quasi un mese dalla scomparsa. Per gli inquirenti la donna è stata uccisa dal figlio a poche ore dalla morte del marito.
A cura di Angela Marino
361 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Peter Neumair e Laura Perselli uccisi a Bolzano

Aggredita con delle corde. Così, secondo l'autopsia è stata strangolata Laura Perselli. È quanto emerge dell'autopsia effettuato sul corpo della donna di 68 anni, rinvenuto lo scorso 6 febbraio nelle acque dell'Adige a quasi un mese dalla scomparsa. Secondo le ipotesi della Procura la donna sarebbe stata uccisa al rientro a casa in via Castel Roncolo, il pomeriggio del 4 febbraio, alcune ore dopo l'omicidio del compagno Peter Neumair. Nella ricostruzione del gip che ha chiesto la custodia cautelare per il figlio della coppia Benno Neumair, Laura sarebbe stata uccisa per coprire l'omicidio di Peter, vero obiettivo del delitto. Padre e figlio, infatti, da tempo avevano un rapporto conflittuale.

Dopo le 16, al suo rientro nella villetta, Peter, il cui corpo non è ancora stato trovato, sarebbe stato aggredito e assassinato dal figlio. Alcune ore dopo, intorno alle 21, quando alcune operazioni di depistaggio e pulizia erano già state effettuate, è toccato a Laura, rincasata dopo aver assistito l'anziana madre tutto il pomeriggio. È lo scarto temporale tra lo spegnimento del cellulare di Peter e quello di Laura a far ritenere che il delitto sia avvenuto in due fasi. Dopodiché Benno – sempre secondo i giudici – avrebbe messo in atto clamorosi depistaggi.

Nei giorni seguenti al delitto, come emerge dalle indagini, Benno avrebbe continuato a svolgere le sue attività quotidiane, compreso l'appuntamento in un centro estetico per un trattamento di dermopigmentazione al cuoio capelluto. Le operatrici del centro lo hanno immediatamente riconosciuto come il figlio della coppia scomparsa per il cognome usato da Benno: Perselli, quello della madre.

361 CONDIVISIONI
Colluttazione in carcere per Benno Neumair:
Colluttazione in carcere per Benno Neumair: "Ha cercato di strangolare un compagno di cella"
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica:
Benno Neumair, l'audio della madre all'amica: "Ho paura, dentro di lui c'è una bestia"
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè:
Benno Neumair, periti divisi su seminfermità mentale. La sorella Madè: "Lui testimone inaffidabile"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni