2.050 CONDIVISIONI
Covid 19
10 Maggio 2022
19:46

Bassetti: “Non ha senso l’obbligo di mascherina, si rischia un suo uso cosmetico”

Per Matteo Bassetti mantenendo l’obbligo di mascherina come misura anti Covid “il rischio è di continuare a svilire lo strumento e si rischia un suo uso cosmetico”.
A cura di Annalisa Cangemi
2.050 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Il professor Matteo Bassetti, direttore della Clinica malattie infettive al San Martino di Genova, dice che è inutile continuare a usare le mascherine ovunque. Dal 1 maggio l'obbligo di indossare le mascherine in molti luoghi è stato eliminato: è necessario portarle comunque con sé, e indossarle in caso di assembramenti nei negozi, nei supermercati, nei ristoranti, negli stadi e nelle arene all'aperto.Fino al prossimo 15 giugno poi l'obbligo rimane nei trasporti, in classe, nei cinema, nei teatri, negli eventi sportivi al chiuso, negli ospedali e nelle Rsa (nelle strutture sanitarie l'obbligo verrà mantenuto).

"La mascherina va usata quando serve, vedo tante persone che hanno mascherine in tasca e nelle borsette che risalgono alle guerre puniche. Il problema non è avere la mascherina ma usare questo strumento quando ha senso", ha detto Bassetti. 
Per la maggiore contagiosità della variante Omicron del virus, anche in mancanza di obbligo, dovrebbero invece usare la mascherina le persone fragili e gli anziani: "Ha senso mantenere l'utilizzo facoltativo con forti raccomandazioni in alcuni contesti", ha aggiunto, ma "Con l'obbligo il rischio è di continuare a svilire lo strumento e si rischia un suo uso cosmetico".

La pensa diversamente Walter Ricciardi, presidente del Comitato Scientifico Fondazione Italia in Salute e consulente del ministro Speranza, secondo cui "Negli Usa sono già in rapidissima evoluzione due sottovarianti di Omicron che hanno una capacità di contagiosità enormemente superiore al ceppo di Wu Han. E questo crea problemi nel momento in cui noi non utilizziamo appieno quello che sono le tecnologie e le conoscenze di sanità pubblica, cioè una campagna vaccinale estensiva in tutto il mondo, la capacità di convincere le persone a vincere la loro esitazione vaccinale, convincere le persone a usare le mascherine".

Secondo Giuseppe Remuzzi, Direttore dell'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri IRCCS, le mascherine potrebbero tornare utili anche più avanti: "Abbiamo visto tutti anche che grazie alle mascherine è scomparsa l'influenza e non dimentichiamo che causava migliaia di morti e tantissimi contagi".

2.050 CONDIVISIONI
31297 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni