Storica medaglia di bronzo per la 4×400 femminile dell’Italia che nei Mondiali di staffetta di Yokohama si piazza al terzo posto e conquista così anche la qualificazione per i Mondiali di Doha. Il pass lo hanno ottenuto anche gli uomini, vincendo però la finale ‘B’. La grande giornata degli staffettisti azzurri è completata anche dalla qualificazione della 4×400 mista.

4×400 femminile di bronzo ai Mondiali di staffetta

Hanno disputato una gara meravigliosa in Giappone Maria Benedicta Chigbolu, Ayomide Folorunso, Giancarla Trevisan e Raphaela Lukudo che hanno portato al terzo posto della staffetta 4×400 l’Italia e con il tempo di 3’27’’74 hanno visto da vicinissimo anche l’oro, che è stato vinto dalla Polonia, 3’27’’49, davanti agli Stati Uniti, 3’27’’65. Un risultato straordinario per l’Italia che così ha conquistato la qualificazione per i Mondiali di Doha, in programma il prossimo autunno.

Anche la 4×400 maschile si qualifica per i Mondiali

L’Italia a Yokohama ha completato un en-plein eccezionale. Perché l’Italia ha fatto festa anche con la squadra maschile della 4×400 che, con Daniele Corsa, Michele Tricca, Edoardo Scotti e Davide Re ha vinto la finale B con il tempo di 3’02’’87 e ha staccato il biglietto per i Mondiali del Quatar. I quattro azzurri hanno preceduto di un soffio la Francia (3’02’’99) e la Repubblica Ceca (3’03’’79).

Passa anche la 4×100 mista con Andrew Howe

Ce l’ha fatta anche la 4×100 mista composta da Davide Re, Giancarla Trevisan, Andrew Howe e Raphaela Lukudo che ha chiuso la batteria con il tempo di 3’16’’12, una prestazione che vale il pass mondiale, domani ci sarà la finalissima. Mentre nella giornata di sabato si erano qualificate anche le due 4×100, sia quella maschile che quella femminile. Questi risultati fanno ben sperare e fanno capire che l’atletica italiana è sulla buona strada.