Addio a 97 anni a Giuseppe Sgarbi, papà di Vittorio ed Elisabetta Sgarbi. Lo scrittore, grande raccontatore di storie, è scomparso oggi all'età di 97 anni nel ferrarese. La casa di Ro Ferrarese, dove l'uomo viveva da tantissimo tempo, era luogo di ritrovo per diversi artisti e intellettuali da molte generazioni. Al momento non sono note le cause della morte, anche se lo scrittore era molto anziano. Giuseppe Sgarbi, infatti, era nato a Badia Polesine il 15 gennaio 1921. Farmacista, ma soprattutto scrittore, Giuseppe Sgarbi ha raccontato per anni storie, soprattutto, della campagna veneta dove era nato, della sua famiglia (il padre Vittorio, la mamma Clementina) e dell’incontro con Caterina "Rina" Cavallini, sposata pochi mesi dopo all’insaputa di tutti. La sua casa di Ro Ferrarese fu presto trasformata in cenacolo di intellettuali artisti, tra cui Giuseppe Bassani, Valerio Zurlini, Alberto Moravia, Umberto Eco, Federico Zeri, Pier Vittorio Tondelli.

In realtà, la sua vocazione di scrittore era stata celata per molti anni al pubblico. Fino a quando, ben oltre i 90 anni, sua figlia Elisabetta, storica editrice della Bompiani, poi fondatrice de La nave di Teseo, lo aveva in qualche modo costretto alla pubblicazione. Erano nati così quattro romanzi in cinque anni, tutti editi da Skira, tra cui "Lungo l’argine del tempo (2014, Premio Bancarella Opera Prima e Premio internazionale Martoglio)", "Non chiedere cosa sarà il futuro (2015)" e "Lei mi parla ancora" (2016, Premio Riviera delle Palme). Il suo ultimo romanzo "Il canale dei cuori" sarà in uscita l’8 febbraio sempre per l'editore Skira.

L'ultimo post di Vittorio Sgarbi per suo padre.

Pochi giorni fa, il 15 gennaio scorso, Giuseppe Sgarbi aveva compiuto 97 anni. Per l'occasione suo figlio Vittorio Sgarbi, aveva scritto un post su Facebook per fargli gli auguri e per ricordare al pubblico che l'8 febbraio 2018 è in uscita il suo nuovo romanzo "Il canale dei cuori", dedicandogli alcuni dei versi più belli della poetessa Alda Merini tratti dalla poesia "Il pastrano"

Oggi mio padre Nino compie 97 anni. L'8 febbraio esce il suo nuovo libro «Il canale dei cuori» (Skira Editore). Gli faccio gli auguri con questa poesia di Alda Merini, «Il pastrano».