Maleah Davis, 5 anni (Facebook).
in foto: Maleah Davis, 5 anni (Facebook).

Sarebbe stata rapita da tre uomini di origine ispanica che prima hanno picchiato il patrigno fino a renderlo incosciente e poi l'hanno portata via con loro. C'è apprensione in tutti gli Stati Uniti per le sorti della piccola Maleah Davis, 5 anni di Sugar Land, in Texas, per la quale è stato anche lanciato un Amber Alert, il sistema di allerta nazionale in caso di scomparsa e sospetto rapimento di minore. La bambina è stata vista l'ultima volta nel tardo pomeriggio di venerdì 3 maggio. Indossava un fiocco rosa tra i capelli, una giacca con zip azzurra, jeans e scarpe da ginnastica. Era in compagnia del suo patrigno, Darion Vence, 26 anni, e del figlio di quest'ultimo, 2 anni. Stavano andando a prendere la madre di Maleah all'aeroporto quando sono stati avvicinati da tre persone di sesso maschile.

"Eravamo in macchina, poi ad un certo punto ho sentito uno strano rumore, come se avessi bucato una ruota", ha detto Vence alla polizia locale. Costretto ad accostare, è stato raggiunto dai 3 ispanici, che sono scesi da un camioncino blu. "Uno di loro ha fatto un commento, ha detto che Maleah sembrava una bambina molto carina e dolce", ha continuato, così come riferito dal detective Mark Holbrook. A quel punto il patrigno è stato colpito alla testa ed ha perso conoscenza. Quando ha riaperto gli occhi, dopo circa 24 ore dall'aggressione, il figlio era ancora lì ma la bambina non c'era più. "Erano le 6 di sabato pomeriggio quando si è svegliato. Da allora non sappiamo dove sia", ha continuato il capo degli inquirenti che hanno cominciato le ricerche senza sosta.

Intanto, la madre di Maleah, che aspettava la sua famiglia all'aeroporto, ne ha denunciato la scomparsa, non riuscendo a capire cosa fosse successo. "Speriamo che qualcuno vedendo la sua foto possa aiutarci a trovare la bambina e a riportarla dalla sua famiglia". La piccola, per altro, pare abbia subito il mese scorso un intervento chirurgico al cervello e per questo necessita di controlli e di molta cura. Dei fatti è stato informato anche il padre biologico di Maleah, che sta collaborando alle indagini.