Dopo aver costretto il marito a fare sesso per ben quattro ore ha tentato di tagliargli l'addome. Dalya Saeed, 35 anni di Birmingham, è accusata di aver tentato di uccidere il suo ex compagno accoltellandolo nella pancia con l'intento di strappargli via l'intestino.

L'uomo e la donna erano in procinto di divorziare ed erano frequenti le discussioni per l'affidamento dei figli. Una sera la Dalya si è recata nell'appartamento dell'ex e – in quella che sembrava una circostanza finalmente tranquilla – i due sono finiti a letto insieme. Dopo un lungo rapporto sessuale la donna si è però alzata dal letto, ha preso un coltello e ha letteralmente sventrato il suo ex per poi fuggire dall'appartamento. "I miei intestini erano fuori dal mio corpo", ha raccontato l'uomo – che fortunatamente è riuscito a salvarsi – in tribunale, come riporta anche il Mirror. A soccorrerlo sono stati alcuni vicini di casa, svegliati dalle sue urla di dolore. In ospedale è stato operato ed è riuscito a salvarsi, ma la moglie ha sempre negato ogni responsabilità nel tentato omicidio.