1.300 CONDIVISIONI
ATP Finals Torino 2021: news sul torneo di tennis
21 Novembre 2021
11:03

Vaccino obbligatorio in Australia, Zverev intercede: “Esenzione per Djokovic, è il numero uno”

Zverev dopo la vittoria su Djokovic nella semifinale delle Atp Finals ha parlato anche della questione relativa all’obbligo vaccinale per l’Australian Open.
A cura di Marco Beltrami
1.300 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
ATP Finals Torino 2021: news sul torneo di tennis

Un sabato da incubo per Djokovic, quello vissuto ieri a Torino. Prima in mattinata l'ufficialità della notizia relativa all'obbligo di vaccinazione per i giocatori che vorranno prendere parte agli Australian Open, e poi in serata la sconfitta nella semifinale delle ATP Finals contro Zverev che si giocherà oggi il titolo con Medvedev. Il numero 1 al mondo conclude dunque una stagione che ha comunque definito ricca di soddisfazioni (ha conquistato 3 Slam, al netto della delusione per il mancato Grande Slam e la medaglia olimpica), nel peggiore dei modi. A "consolarlo" ci ha pensato proprio colui che gli ha regalato l'ultima delusione ovvero Zverev, che si augura di ritrovare Nole anche in Australia.

Al netto delle belle parole sul valore umano e tecnico del serbo, Zverev nel post-partita della semifinale delle ATP Finals è stato stuzzicato anche sull'argomento vaccino. Djokovic che ha sempre ribadito le sue perplessità dimostrando la volontà di non voler ufficializzare pubblicamente il suo status vaccinale, potrebbe anche essere tagliato fuori dall'Australian Open nel caso in cui dovesse mantenere la sua posizione. Proprio per questo, un po' a sorpresa il tedesco numero 3 al mondo, si augura che gli organizzatori australiani possano fare un passo indietro e fare un'eccezione per il numero 1 al mondo: "Argomento difficile, con molti risvolti politici. Non so i criteri per le scelte, ma noi saremo dei visitatori e dobbiamo seguire regole e protocolli. Speriamo che Nole possa giocare. È il numero 1 del mondo. Certo per me senza di lui sarebbe più facile, ma spero che il governo australiano faccia un'esenzione o qualunque cosa possa fare per lui per farlo partecipare".

Se Zverev dunque ha chiesto agli organizzatori magari di fare un'eccezione per Djokovic, quest'ultimo non ha sciolto i dubbi sui suoi piani futuri. Al momento il tennista serbo prende atto della situazione per quello che sarà il primo Slam della prossima stagione: "Vedremo, aspettiamo. Non ho ancora parlato con la direzione del torneo per la verità. Ora la decisione è ufficiale, quindi vedremo". Appuntamento dunque alle prossime settimane, con Djokovic che ora avrà tempo di ricaricare le energie e pianificare l'annata 2022.

1.300 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni