video suggerito
video suggerito
US Open 2023 di tennis

Sinner agli US Open riscrive la storia del tennis italiano, ora derby con Sonego: “Sarà complicato”

Sinner agli US Open è partito con il piede giusto battendo Hanfmann e tagliando un traguardo importante in termini di percentuali di vittorie. Al secondo turno affronterà Lorenzo Sonego in un derby italiano.
A cura di Marco Beltrami
34 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Jannik Sinner nell'esordio agli US Open ha fatto sembrare tutto facile contro Yannick Hanfmann. Il tennista italiano numero 6 del mondo ha battuto il tedesco agevolmente in tre set con il risultato di 6-3, 6-1, 6-1 guadagnando così l'accesso al secondo turno dove troverà Lorenzo Sonego come prossimo avversario. Subito un derby italiano dunque sul cemento di Flushing Meadows.

Non c'è stata praticamente mai partita tra Sinner e Hanfmann, nonostante il 54° giocatore ATP stia vivendo la migliore stagione della sua carriera a 31 anni. A fare la differenza il tennis aggressivo del giocatore altoatesino a cui l'avversario non ha trovato contromisure. Solo il primo parziale si è rivelato un po' più combattuto, con Jannik che invece poi si è rivelato dominante soprattutto nei suoi turni di servizio.

Segnali positivi dunque per un Sinner in fiducia dopo la conquista del suo primo Masters 1000 in carriera a Toronto. La sensazione è che voglia migliorare il suo incoraggiante percorso recente negli Slam dove è arrivato almeno ai quarti di finale in tre degli ultimi cinque tornei. Ora il suo tabellone che prevede i possibili quarti di finale contro Alcaraz, passerà dal confronto con Lorenzo Sonego che ha già battuto due volte in carriera.

Il derby italiano degli US Open contro il piemontese reduce dal successo sul qualificato americano Nicolas Moreno De Alboran dovrebbe essere in programma giovedì 31 settembre, in orario da definire. Quali sono state le sensazioni di Sinner dopo la vittoria su Hanfmann? Sicuramente positive anche perché con questo risultato il giocatore azzurro può vantare una percentuale di vittorie del 77,8% nei tornei ATP del 2023. Mai nessun italiano nell'era Open ci era riuscito.

Queste le sue parole nell'intervista post-partita a sottolineare la soddisfazione per la sua prestazione: "Penso che tutto fosse andato per il verso giusto. Io e la mia squadra lavoriamo molto bene, soprattutto in palestra. Mi sento meglio fisicamente. Mi sento più forte man mano che la macchina va avanti e ho più opzioni nel mio gioco… tutti possiamo vedere i progressi".

Insomma Sinner si è trovato subito a suo agio agli US Open: "Sono felice di essere tornato qui. È un posto speciale per me. Mi sono sentito molto bene in campo oggi. Ogni partita ha la sua storia. Mi sentivo bene.. stavo giocando bene, rispondevo bene. L'atmosfera è molto bella. Sono in salute, la cosa più importante". E a proposito del prossimo match con Sonego: "È un grande combattente, ci conosciamo bene. Siamo amici, giochiamo insieme in Davis. Sarà complicato".

34 CONDIVISIONI
147 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views