Valentino Rossi nel 2021  sarà ancora in MotoGP. Il Dottore sarà ancora in sella ad una Yamaha, ma questa volta con i colori del team Petronas. Dopo le varie indiscrezioni dei giorni scorsi arriva infatti la conferma della totale intesa trovato tra il 41enne marchigiano e il team malese. A confermarlo da Barcellona, dove il Motomondiale fa tappa per il GP della Catalogna, è lo stesso pilota che ai microfoni di Sky Sport ha dichiarato: "Il contratto con Petronas è definito, lo firmerò nelle prossime ore e daremo l'annuncio questo weekend".

Come anticipato da Fanpage.it il contratto che legherà il nove volte campione del mondo alla Petronas per il Mondiale 2021 della MotoGP era già stato definito nell'incontro tra Valentino Rossi e il boss del team clienti della Yamaha Razlan Razali avvenuto a Tavullia, nella sede di una delle aziende di proprietà del Dottore, tra le due gare disputatesi a Misano Adriatico. Tutti i dettagli erano stati definiti già in quella sede e una stretta di mano aveva già di fatto sancito l'accordo. Dopo la firma (una formalità dovuta ai tempi tecnici per la stipula del contratto pattuito in quel di Tavullia) a Barcellona durante questo week end del GP della Catalogna arriverà anche l'annuncio ufficiale.

Nessun cambio di programma per quel che riguarda i termini dell'accordo con il contratto che lega il nove volte campione del mondo e la squadra malese satellite della Yamaha che durerà soltanto un anno (non 1+1 come preventivato in precedenza) e  scadrà quindi al termine del Mondiale 2021 della classe regina. Valentino Rossi ha chiesto è ottenuto che insieme a lui nel box Petronas arrivassero anche lo storico telemetrista Matteo Flamigni, il capotecnico David Munoz e il coach Idalio Gavira.