329 CONDIVISIONI
Giro d'Italia 2023

Pedersen vince in volata a Napoli, la fuga di De Marchi e Clarke fallisce nel finale: Milan secondo

A Napoli vince in volata Pedersen, che ha preceduto l’italiano Jonathan Milan. Fallita nel finale la fuga di De Marchi e Clarke. Il norvegese Leknessund resta in maglia rosa.
A cura di Alessio Morra
329 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Giro d'Italia 2023

Clarke e De Marchi danno vita a una lunghissima fuga, ma proprio nel finale vengono meno. Vince il danese Pedersen in volata che precede Jonathan Milan. Peccato per De Marchi e Clarke che sono stati in fuga per oltre 140 chilometri, e che in tandem hanno fatto gli ultimi 58 chilometri prima di essere raggiunti sul traguardo. In rosa resta Leknessund, che prima di partire ha mangiato una pizza.

La Napoli-Napoli si è chiusa dunque in volata come si pensava inizialmente. Una tappa splendida, perché i ciclisti hanno attraversato luoghi meravigliosi, come quelli della Costiera e sono partiti e arrivati sul lungomare di Napoli. Non è stata una tappa monotona.

Intanto perché sono andati in fuga l'australiano Clarke e De Marchi che hanno pedalato a lungo in solitudine e che solo nel finale sono stati raggiunti dal gruppo, che negli ultimi 500 metri ha lanciato la volata. Gaviria è partito per primo, troppo per poter vincere.

Pedersen è scattato al momento giusto e ha piegato Jonathan Milan. Per il danese è il 29° successo della carriera. Una vittoria che cercava, perché così Pedersen aveva vinto già alla Vuelta e al Tour de France. Gli mancava la vittoria nel Giro e ci è riuscito a Napoli.

Subito dopo la gara, parlando con la Rai, ha detto: "La giornata è stata serena e durissima. Non pensavo che avremmo ripreso i fuggitivi, ma ci siamo riusciti. Mi piace quando le giornate sono toste. Spingere per tutto il giorno con le gambe e vincere una volata così è bello. Per me è un successo speciale. Ho vinto in tutti e tre i grandi giri e ci sono riuscito anche in Italia".

L'ordine d'arrivo di Napoli: 1) Pedersen 3h 44′ 45"; 2) Milan a 0'00"; 3) Ackermann s.t.; 4) Groves s.t.; 5) Gaviria s.t.; 6) Matthews s.t.; 7) Albanese s.t.; 8) Mayrhofer s.t.; 9) Rota s.t.; 10) Velasco s.t..

La classifica generale: 1) Leknessund; 2) Evenepoel a 0'28"; 3) Paret-Peintre a 0'30"; 4) Almeida a 1'00"; 5) Roglic a 1'12"; 6) Thomas a 1'26"; 7) Vlasov a 1'26"; 8) Skujns a 1'29"; 9) Geoghegan Hart a 1'30"; 10) Albanese a 1'39"; 11) Kamna a 1'54"; 12) Caruso a 1'59".

329 CONDIVISIONI
140 contenuti su questa storia
Finisce il suo primo Giro d'Italia e dopo l'arrivo le chiede di sposarlo: la reazione è sorprendente
Finisce il suo primo Giro d'Italia e dopo l'arrivo le chiede di sposarlo: la reazione è sorprendente
Thomas tira la volata a Cavendish al Giro d'Italia, ma non doveva farlo: è la potenza dell'amicizia
Thomas tira la volata a Cavendish al Giro d'Italia, ma non doveva farlo: è la potenza dell'amicizia
Primoz Roglic di nome e di fatto, il trionfo al Giro per un 2023 perfetto: dove corre, vince sempre
Primoz Roglic di nome e di fatto, il trionfo al Giro per un 2023 perfetto: dove corre, vince sempre
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni