22 Settembre 2021
15:28

Paura ai Mondiali di ciclismo: autobus travolge atlete ad un incrocio

Grande spavento in occasione dei Mondiali di ciclismo nelle Fiandre a causa di un incidente che ha visto coinvolte le ragazze della nazionale austriaca juniores. Queste ultime sono state travolte da un autobus in un incrocio. Ad avere la peggio Leila Gschwentner che ha rimediato fratture multiple.
A cura di Marco Beltrami

Brutto incidente in occasione dei campionati del mondo di ciclismo su strada in corso di svolgimento nelle Fiandre in Belgio. Questa mattina alcune cicliste della nazionale austriaca juniores sono state coinvolte in un incidente stradale con un autobus, in un incrocio. Ad avere la peggio è stata soprattutto l'atleta Leila Gschwentner, che è finita in ospedale con fratture multiple, ma fortunatamente non è in pericolo di vita.

La sensazione è che poteva finire molto peggio. Secondo quanto riportato da Cyclingnews, alcune cicliste della nazionale austriaca juniores erano alle prese con un allenamento a Lovanio, per la ricognizione del circuito di 15 km che sarà percorso cinque volte per la prova di corsa su strada. In occasione di un incrocio come mostrato sui social in un video dal canale RobTV, ci sarebbe stato un contatto con un autobus che le avrebbe investite. I danni vistosi sul parabrezza del mezzo, mostrano la violenza dell'impatto con le atlete, che sono state sbalzate sulla strada. Le immagini dell'accaduto mostrano anche alcune biciclette finite diverse metri lontano dal punto in cui è avvenuto lo schianto.

Subito le 3 atlete sono state soccorse, con Leila Gschwentner che è quella che ha riportato i danni più gravi. Immediatamente trasportata in ospedale, la ragazza è rimasta sempre cosciente, pur molto dolorante: l'entità delle lesioni rimediate nello schianto è tutta da valutare, anche se le ultime notizie parlano di un grave infortunio alla spalla, con la possibile frattura anche della clavicola. Nessun infortunio grave invece per le sue compagne di nazionale, che sono state fortunate e oltre allo spavento hanno riportato solo alcune contusioni.

Fine dell'Odissea: le 22 bici rubate a Ganna e agli azzurri sono rientrate in Italia
Fine dell'Odissea: le 22 bici rubate a Ganna e agli azzurri sono rientrate in Italia
Tra i 12 migliori ciclisti per il Vèlo d'Or 2021 c'è Colbrelli ma i francesi "dimenticano" Ganna
Tra i 12 migliori ciclisti per il Vèlo d'Or 2021 c'è Colbrelli ma i francesi "dimenticano" Ganna
Desiet Kidane muore a 21 travolta d'auto, tragedia nel ciclismo: "Aveva un sorriso costante"
Desiet Kidane muore a 21 travolta d'auto, tragedia nel ciclismo: "Aveva un sorriso costante"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni