A pochi minuti dal calcio d'inizio di Napoli-AZ Alkmaar, partita d'esordio nel gruppo F di Europa League, Cristiano Giuntoli è tornato a parlare del futuro di Gattuso. Il tecnico calabrese è infatti atteso dall'incontro con De Laurentiis per firmare il suo prolungamento: un accordo che dovrebbe garantirgli un contratto biennale con opzione per il terzo sulla base di 2/2,5 milioni a stagione. "Con Rino c'è grande sintonia, quindi sicuramente resterà a Napoli, poi vedremo in che modi e tempi – ha spiegato il direttore sportivo azzurro, ai microfoni di Sky Sport – Stiamo parlando del rinnovo. Non abbiamo un'idea di scadenza, c'è la volontà di entrambi di andare avanti, come abbiamo sempre detto".

Il dirigente partenopeo si è poi soffermato sulla vicenda legata a Kalidou Koulibaly. Nonostante le richieste arrivate dall'estero, il forte difensore senegalese alla fine ha scelto di rimanere a Napoli: "Quest'ultima sessione di mercato è stata meno ricco di quella degli altri anni, quando era stato più difficile trattenerlo. Kalidou lo ha capito, si trova bene a Napoli ed è rimasto qui molto volentieri e senza fare problemi".

La preoccupazione per il Coronavirus

Dopo aver elogiato l'inizio di stagione di Osimhen ("Ci sta dando una grossa mano e ne siamo molto contenti"), Cristiano Giuntoli ha poi chiuso il suo intervento davanti alle telecamere della pay tv con un commento sul numero di contagiati in casa AZ Alkmaar: "C'è sicuramente un po' di preoccupazione, ma la nostra volontà è come sempre quella di rispettare le regole e andare avanti – ha aggiunto il ds partenopeo – Siamo pronti a giocare, puntiamo a fare bene, cercando di superare indenni anche questa partita".