71 CONDIVISIONI

Report, Sigfrido Ranucci convocato in Vigilanza dopo il servizio su Berlusconi e Forza Italia

Dopo le controversie emerse a seguito della recente puntata di “Report”, la maggioranza ha ottenuto la convocazione in commissione di Vigilanza del conduttore Sigfrido Ranucci e del direttore Approfondimento Rai, Paolo Corsini.
71 CONDIVISIONI

È un momento abbastanza complicato per Report e il suo conduttore Sigfrido Ranucci. Dopo le controversie emerse a seguito dell'ultima puntata dedicata all'eredità di Silvio Berlusconi e al presunto patto tra Fratelli d'Italia e Forza Italia siglato tra Marina Berlusconi e la premier Giorgia Meloni, la maggioranza di Governo ha messo ai voti e ha ottenuto la convocazione in commissione di Vigilanza del direttore del programma Approfondimento della Rai, Paolo Corsini, e del conduttore di "Report", Sigfrido Ranucci.

La convocazione ritenuta inopportuna

All'interno dell'ufficio di presidenza della commissione parlamentare, secondo fonti di agenzia, la presidente Barbara Floridia ha manifestato la sua opposizione alla richiesta di convocazione, ritenendo inopportuno focalizzarsi su una singola trasmissione. Ha invece proposto di inserire l'argomento all'interno di una serie più ampia di audizioni volte a fornire una visione completa delle scelte editoriali, evitando di concentrarsi su un caso specifico. Tuttavia, la maggioranza ha espresso un parere diverso, sostenendo la necessità di porre la questione ai voti. Questo ha portato alla convocazione dei due professionisti con l'approvazione dei partiti di Fratelli d'Italia, Forza Italia, Lega e Noi Moderati. L'opposizione, invece, ha ritenuto di non sostenere la decisione.

Il servizio di Report

Il servizio di Report si è concentrato sui rapporti di forza tra la famiglia Berlusconi e il partito di Giorgia Meloni. Erano bastate le anticipazioni a scatenare la reazione muscolare del senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri, auspicando appunto la convocazione in Commissione che c'è poi stata. Nell'edizione odierna del Foglio si parla di un possibile asse (involontario) tra quello che è successo a Striscia la Notizia e il servizio di Report, un legame Ricci-Ranucci per indebolire Meloni e Fratelli d'Italia. I retroscena mettono in relazione gli attacchi che arrivano da Mediaset e la tassa sugli extraprofitti dell'8 agosto che penalizza la famiglia Berlusconi. Per l'attacco di Report, invece, la relazione è una possibile "vendetta della Rai" dopo l'annuncio del taglio del canone.

71 CONDIVISIONI
Sigfrido Ranucci in commissione Vigilanza:
Sigfrido Ranucci in commissione Vigilanza: "Report è garanzia di pluralismo, il pubblico ci premia"
Rai: Forza Italia presenta interrogazione a Nordio su Report
Rai: Forza Italia presenta interrogazione a Nordio su Report
Floridia, presidente commissione Vigilanza Rai:
Floridia, presidente commissione Vigilanza Rai: "Audizione Ranucci legittima, ma c'era scopo politico"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni