Gli studenti italiani scendono in piazza domani, venerdì 15 marzo, aderendo allo sciopero globale per il clima. È infatti in programma il "Global Strike For Future", a cui partecipano 98 paesi in tutto il mondo, e che arriva dopo mesi di manifestazioni, organizzate ogni venerdì in diverse città di ogni continente, nei "Fridays for Future" lanciati dalla sedicenne svedese Greta Thunberg, simbolo di questa protesta, per la quale è stata anche proposta la candidatura al premio Nobel per la Pace. Alla base della protesta, dunque, ci sono i cambiamenti climatici che stanno creando danni in tutto il globo: l'obiettivo è chiedere ai capi di Stato impegni concreti per arginare questo problema, per questo le manifestazioni saranno ovunque senza appartenenze, prive di bandiere. Con gli studenti parteciperanno anche tremila scienziati e saranno in sciopero pure i docenti e il personale ATA.

Il calendario delle manifestazioni città per città

Lezioni, dunque, a rischio nelle scuole e nelle università da Nord a Sud, dove sono previste mobilitazioni in più di 500 città. A Roma, l'appuntamento per gli studenti è alle ore 11 in piazza Madonna di Loreto. Ecco l'elenco con tutte le manifestazioni in programma venerdì 15 marzo nelle principali città italiane:

  • Milano (Piazza della Scala) ore 9.00-13.15;
  • Torino (Piazza Arbarello) ore 09.30-14.00;
  • Genova (Piazza De Ferrari) ore 17.00-18.30;
  • Bologna (Piazza Maggiore) ore 9.00-13.00;
  • Firenze (Piazza Santa Croce) ore 9.00-13.00;
  • Roma (Piazza Madonna di Loreto) ore 11.00-14.00;
  • Latina (Piazza del Popolo) ore 18.00 flash-mob cittadino;
  • Napoli (Piazza Garibaldi) ore 9.00-13.00;
  • Bari (Piazza Prefettura) ore 10.00-13.00;
  • Cosenza (Università della Calabria – Ponte Pietro Bucci) ore 9.30;
  • Messina (Piazza Unione Europea) ore 18.00-21.00;
  • Catania (Via Etnea, Villa Bellini) ore 9.00;
  • Palermo (Piazza Verdi) ore 9.00;
  • Cagliari (Piazza Garibaldi) ore 9.00.

Non solo studenti: domani sciopero di docenti e personale ATA

Non solo studenti. Sempre per domani, venerdì 15 marzo, è in programma lo sciopero di docenti e personale ATA, così come confermato dal Miur, con la nota n. 6784 del 4/03/2019, proclamato da parte del sindacato SISA, il Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente. La protesta riguarda tutto il personale della scuola, dai dirigenti agli insegnanti, sia di ruolo che a tempo determinato. Gli istituti devono comunicare lo sciopero alle famiglie e agli alunni; devono inoltre comunicare tramite SIDI le seguenti informazioni: numero dei lavoratori dipendenti in servizio, numero dei dipendenti aderenti allo sciopero anche se negativo, numero dei dipendenti assenti per altri motivi, ammontare delle retribuzioni trattenute.