66 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Conflitto Israelo-Palestinese

Sapienza, vandalizzata targa dedicata a rettore Università di Gaza ucciso nei bombardamenti israeliani

Sufyan Tayeh, rettore dell’Università di Gaza, è stato ucciso lo scorso 2 dicembre. Alla Sapienza era stata apposta una targa in suo onore, vandalizzata oggi.
A cura di Natascia Grbic
66 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

È stata vandalizzata la targa affissa la scorsa settimana alla facoltà di Fisica della Sapienza di Roma per ricordare Sufyan Tayeh, rettore dell'Università di Gaza, matematico titolare della Cattedra UNESCO per le Scienze Fisiche, Astrofisiche e Spaziali, ucciso durante i bombardamenti israeliani nel mese di dicembre. Un pezzo della targa è stato rotto, tutt'intorno sono state disegnate con una vernice spray stelle di David, e la scritta ‘Israel'. La targa che ricordava il docente è stata coperta con un altro foglio: "In ricordo delle 1133 vittime, uomini, donne, bambini, neonati israeliani uccisi, stuprati, bruciati il 7 ottobre del 2023 dagli infami, feroci, assassini palestinesi di Hamas, abitanti di Gaza".

"Non possiamo accettare quella che è più di una provocazione: l'impunità di cui godono gli stessi che il 25 aprile hanno tirato sassi e bombe carta sui manifestanti, oggi gli ha concesso di inneggiare ad Israele sulle stesse mura su cui la comunità accademica ricordava le vittime del genocidio in atto con complicità del nostro Paese", hanno dichiarato i collettivi della Sapienza in un comunicato, lanciando un presidio per mercoledì alle 12. "La Rettrice Antonella Polimeni deve condannare la violenza sionista che oggi è stata lasciata libera di sfogarsi, e riaprire immediatamente il dibattito sul sostegno, vergognoso, che attraverso i numerosi accordi con le università israeliane l'ateneo fornisce al progetto genocida di Israele.

"Noi, ieri in piazza anche con gli ultrà: siam pronti a difenderci negli atenei", aveva dichiarato all'indomani del 25 aprile Riccardo Pacifici, ex presidente della Comunità ebraica e presidente dell’European jewish association, in un'intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano. E proprio all'università è in corso la protesta degli studenti, che hanno montato le tende sulla scia di quanto sta avvenendo negli Stati Uniti e dichiarato che non se ne andranno "fino a che le bombe cadranno su Gaza".

66 CONDIVISIONI
890 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views