Vanno a cena in un ristorante alle porte di Benevento in 17, come se nulla fosse. Ma la polizia li scopre e multa tutti, sanzionando anche il locale che avrebbe dovuto servire solo cibo da asporto o effettuare consegne a domicilio, e che invece non si era fatto problemi ad ospitare la grande tavolata. Multe di quasi 7mila euro complessive per tutti oltre alla chiusura amministrativa del locale stesso, al quale è stata imposta la serrata per cinque giorni.

La vicenda è accaduta nella serata di ieri, quando gli agenti della Questura di Benevento durante il consueto controllo del territorio si sono imbattuti in un ristorante aperto, al cui ingresso del parcheggio si stavano recando diverse automobili. Insospettiti dall'insolito arrivo di numerose automobili, i poliziotti hanno deciso di entrare per effettuare un controllo: il ristorante, infatti, poteva lavorare esclusivamente per l'asporto o per le consegne a domicilio. Ed invece, una volta entrati all'interno, i poliziotti hanno trovato 17 persone, con tanto di tavola imbandita per la cena. A quel punto, sono scattate le sanzioni per tutti: il ristorante in primis, per aver di fatto riaperto senza alcuna autorizzazione al servizio al pubblico, contravvenendo a tutte le norme anti contagio ed alle disposizioni che regolano la zona arancione imposta dal governo; ma anche i clienti stessi, che forse pensavano ad un cenone in anticipo sui tempi in vista di Capodanno. In totale, 6.800 euro di multe comminate e cinque giorni di chiusura per il ristorante stesso, che potrà riaprire direttamente nel 2021, sempre però per asporto e consegne a domicilio almeno fin quando non si tornerà in zona gialla e salvo nuove ordinanze restrittive della regione Campania.