Riprenderanno domani, 3 marzo, le vaccinazioni per gli over 80 residenti in Campania; le operazioni andranno avanti per tre giorni, al ritmo di mille inoculazioni al giorno con le dosi Pfizer in magazzino, poi si dovrà attendere un nuovo invio per proseguire con la campagna. Contemporaneamente, intanto, si va avanti con le vaccinazioni al personale scolastico col vaccino AstraZeneca: fino a ieri sera, 2 marzo, erano stati vaccinati 13.110 dei 16.802 che hanno dato l'adesione; i restanti 3.694 vengono convocati al ritmo di mille al giorno e quindi, come ha spiegato Ciro Verdoliva, direttore generale dell'Asl Napoli 1 Centro, entro la fine della settimana in corso il settore scuola dovrebbe essere completamente coperto.

In Campania oltre 413mila vaccinati

Il piano è ancora in via di definizione, per la prossima settimana si potrà cominciare a programmare anche per le altre categorie in adesione al piano vaccinale regionale; nei prossimi giorni dovrebbero essere completati anche gli elenchi di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e Vigili del Fuoco. Fino ad ora in Campania sono state vaccinate 413.037 persone, su un totale di 534.115 dosi ricevute; le persone che hanno concluso il ciclo, ricevendo anche la seconda dose, sono 121.622, mentre quelle che hanno ricevuto solo la prima dose sono 291.414. Gli over 80 che hanno ricevuto il vaccino, fino ad oggi, sono 80.521, mentre sono 59.797 i membri del personale scolastico e 273.860 quelli del personale sanitario. Per la seconda dose si è proceduto prima col personale sanitario. Fino ad ora in Campania sono state consegnate 308.245 dosi Pfizer, 26.500 Moderna e 142.900 AstraZeneca.

De Luca: "Stamperemo 4 milioni di card per vaccinati"

Il governatore Vincenzo De Luca, intervenendo agli Stati generali del Turismo, ha detto che in Campania verranno stampate "altre 4 milioni di card", oltre alle 100mila di avvenuta vaccinazione che sono state già distribuite. "Credo – ha spiegato – possa essere una cosa importante dare una garanzia, dimostrare che abbiamo zone, comuni, operatori turistici che possono garantire sicurezza. È una carta in più". Durante l'incontro il Presidente ha ribadito l'idea della Regione sulla distribuzione dei vaccini: "un criterio semplice, un vaccino per ogni cittadino". "Mi auguro – ha aggiunto – che a partire da fine marzo, dopo che avremo completato gli ultra ottantenni e gli operatori socio sanitari, questo criterio sia seguito e la Campania possa recuperare le dosi di vaccino in meno che ha ricevuto".