487 CONDIVISIONI
18 Maggio 2022
7:46

Percepisce i contributi economici Covid, ma è figlio del boss: sequestro di beni da 245mila euro

L’uomo era colpito da interdittiva antimafia, in quanto figlio di un esponente della criminalità organizzata, e per questo non avrebbe potuto avere accesso ai contributi economici stanziati per l’emergenza Covid.
A cura di Valerio Papadia
487 CONDIVISIONI

Percepiva i contributi per le aziende stanziati dal governo per l'emergenza Covid-19, pur essendo figlio di un esponente di un clan di camorra dell'area Nord di Napoli e dunque colpito da interdittiva antimafia, che impedisce l'accesso a pubbliche provvidenze (contributi, finanziamenti e altre agevolazioni): nei suoi confronti, il Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli, coordinato dalla Direzione distrettuale antimafia partenopea, ha dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo di beni mobili, immobili e disponibilità finanziarie per un ammontare di 245mila euro. Durante le perquisizioni effettuate dalle Fiamme Gialle a Marano, nella provincia di Napoli, sono stati posti sotto sequestro anche denaro contante, oggetti d’oro, orologi di pregio, effetti cambiari, polizze assicurative, depositi e titoli bancari.

Le indagini – condotte dagli uomini del Gruppo Tutela Spesa Pubblica, con il supporto del Gico (Gruppo d'investigazione sulla criminalità organizzata) nell'ambito di una serie di controlli volti a reprimere le indebite percezioni di contributi e finanziamenti pubblici durante l'emergenza Covid-19 – hanno permesso agli inquirenti di scoprire che, nonostante l'uomo fosse colpito da interdittiva antimafia, in quanto parente di un esponente della criminalità organizzata, percepiva ugualmente i contributi per l'emergenza Covid: all'atto della richiesta, infatti, l'uomo aveva omesso di dichiarare i suoi legami di parentela, percependo così indebitamente i sostegni finanziari pubblici.

487 CONDIVISIONI
È morto in carcere Cosimo Di Lauro, il boss di Secondigliano figlio di Ciruzzo 'o milionario
È morto in carcere Cosimo Di Lauro, il boss di Secondigliano figlio di Ciruzzo 'o milionario
Travolta dallo scooter al ristorante di via Tribunali, arrestato il figlio del boss
Travolta dallo scooter al ristorante di via Tribunali, arrestato il figlio del boss
Maxi sequestro di capi d'abbigliamento griffati contraffatti a Milano per un milione di euro
Maxi sequestro di capi d'abbigliamento griffati contraffatti a Milano per un milione di euro
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni