16 Novembre 2022
7:19

Traffico internazionale di cocaina, sgominata la rete del narcos Raffaele Imperiale: 28 arresti

Traffico internazionale di cocaina e riciclaggio: blitz all’alba di Polizia di Stato e Guardia di Finanza, che hanno sgominato la rete facente parte al narcotrafficante Raffaele Imperiale.
A cura di Redazione Napoli

Traffico internazionale di sostanze stupefacenti e riciclaggio, cocaina nella fattispecie: maxi-blitz all'alba di Polizia di Stato e Guardia di Finanza. Dalle prime ore del mattino è in corso una vasta operazione della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza a Napoli e in provincia: sgominata la rete facente, con base operativa nella provincia di Napoli e facente capo al noto narcotrafficante Raffaele Imperiale, arrestato a Dubai, dove era latitante, nell'agosto del 2021.

Fiamme gialle e poliziotti stanno eseguendo una ordinanza di applicazione di misure cautelari personali, emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli, Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 28 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e riciclaggio di denaro.

La cocaina arrivava a Napoli via mare nascosta nei container

Le indagini hanno permesso di rivelare che Imperiale faceva sì che la droga arrivasse nei principali porti europei via mare, dal Sud America, occultata in alcuni container. Giunta sulla terraferma, la cocaina veniva poi trasportata su gomma da autotrasportatori compiacenti e veniva poi occultata in depositi in uso all'organizzazione criminale diffusi capillarmente sul territorio italiano, tra Campania, Calabria, Lazio ed Emilia-Romagna.

L'associazione criminale, inoltre, aveva articolazioni in Europa, Africa e Sud America, così da poter far arrivare anche in quei Paesi lo stupefacente, ma intratteneva rapporti anche con di alcuni clan camorristici del Napoletano e con organizzazioni mafiose operanti in Calabria.

Quattro bombe al fosforo della II Guerra Mondiale trovate al porto di Ischia
Quattro bombe al fosforo della II Guerra Mondiale trovate al porto di Ischia
"C'è un teschio nei giardinetti a Portici", arriva la Polizia. Ma è finto
Furto in una scuola di Avellino, rubati 16 computer e 4 tablet: il ladro ha solo 14 anni
Furto in una scuola di Avellino, rubati 16 computer e 4 tablet: il ladro ha solo 14 anni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni