Proseguono le vaccinazioni in Campania e a Napoli contro il Covid-19 non senza polemiche. Anche questa mattina, infatti, alla Mostra d'Oltremare, dove è cominciata la campagna vaccinale, sono state diverse le file createsi con il personale sanitario in attesa di ricevere la propria dose. A commentare la situazione è stato il sindaco di Napoli Luigi de Magistris che ha dichiarato come "Regione Campania ed Asl hanno avuto settimane per organizzare un servizio che aspettiamo da mesi. Esseri umani, in particolare personale sanitario, in fila per ore al freddo e sotto la pioggia".

De Magistris attacca: Si sta superando la decenza

Il primo cittadino napoletano ha aggiunto che "subiamo ormai la propaganda di loghi giganteschi, effigi, stemmi, spillette e passerelle politiche, ma ora basta: si sta superando la decenza". De Magistris ha poi ricordato che "già venivamo dall'esperienza indegna delle file per i tamponi", invitato le istituzioni a "chiedere scusa, porre rimedio e rispettare la nostra comunità cittadina".

Come si evince dalle immagini, sono centinaia le persone in fila fuori dalla Mostra su piazzale Tecchio, al freddo e in balìa del maltempo e della pioggia, in attesa di ricevere la propria dose di vaccino. In una giornata, quella di ieri, sono state vaccinate 1.700 persone del personale sanitario.

Comunque, anche Luigi Sparano e Corrado Calamaro, della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), e Antonio Sardu, segretario aziendale dell'Asl Napoli 1, chiedono una maggiore organizzazione, perché "oggi sarebbe dovuta esserci la giornata dedicata ai medici di medicina generale e invece c'è una fila enorme, che ricomprende molte altre categorie". "Non è accettabile per nessuno – hanno proseguito – un'organizzazione che preveda di restare in fila sotto la pioggia per ore".