Già oggi il fronte freddo responsabile dell'ondata di maltempo delle scorse ore si è allontanato verso i Balcani, e il quadro meteorologico ha fatto registrare un temporaneo miglioramento su gran parte del Paese, fatta eccezione per qualche residua pioggia nell'estremo Sud dello Stivale. Già da domani il quadro muta nuovamente: IlMeteo.it avvisa però che a partire da mercoledì 14 ottobre il tempo è destinato a cambiare ancora una volta: un nuovo ciclone freddo dalla Francia si sposterà rapidamente verso l'Italia pilotando un'intensa perturbazione che andrà a colpire inizialmente le regioni nord-occidentali, poi quelle centrali tirreniche e parte del Sud: entro la nottata su giovedì potranno verificarsi precipitazioni particolarmente intense, anche a carattere di nubifragio. Nel dettaglio domani peggiora fortemente il tempo sulla Campania, mentre giovedì 15 ottobre condizioni di spiccata instabilità su tutte le regioni.

Nei giorni scorsi numerose volte è stato dichiarato allerta meteo dalla Protezione Civile della Regione Campania; in particolare per Napoli c'è preoccupazione che vento e pioggia battente possano causare nuovi problemi ai condotti fognari e alle alberature com'è accaduto nelle ore scorse in zona collinare. A Napoli, zona Posillipo e Chiaia nei giorni scorsi causa pioggia le carreggiate si sono allagate causando non pochi problemi; in zona Vomero invece molti problemi agli alberi causa vento forte e non solo: il fogliame caduto ha intasato le caditoie causando non pochi problemi nel deflusso dell'acqua piovana nelle strade e nelle aree a rischio idrogeologico.