Vincenzo De Luca vaccinato in anticipo sui tempi previsti per il Covid fa scattare polemiche a raffica nel mondo politico e in quello di governo. Malumori anche a Palazzo Chigi per il gesto del presidente della Regione Campania che ieri ha diffuso foto e notizia della sua vaccinazione effettuata all'ospedale Cotugno.  "Come ha potuto saltare la fila bisogna chiederlo a lui. Faccio notare che le indicazioni sulle priorità che il ministero ha dato erano distanti da questo". Così la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, ospite di Agorà su Rai 3, ha commentato la decisione del governatore della Campania, Vincenzo De Luca, di vaccinarsi nella prima giornata di vaccinazioni.

"Noi abbiamo dato indicazioni sulle priorità dei target da vaccinare – ha spiegato Zampa – e tra le priorità c'erano i medici, gli operatori sanitari e gli anziani delle Rsa. Era una giornata simbolica che avevamo inteso dedicare alle categorie più vulnerabili e anche più colpite dall'epidemia. Mi limito a osservare – ha concluso la sottosegretaria – che De Luca non ha certamente rispettato i criteri che erano stati indicati da noi. Devo dire che non è la prima volta che il presidente De Luca non rispetta le indicazioni, oppure ritiene che le indicazioni che vengono fornite dal governo non siano di suo gradimento".

Ieri il governatore campano per tentare di arginare le polemiche  arrivate sia dal centrodestra con il leader leghista Matteo Salvini che da sinistra con Nicola Fratoianni, ha spiegato la ratio del suo gesto:

Occorre una prova straordinaria di responsabilità e di impegno della nostra regione dando tutti quanti l'esempio e superando ogni residuo dubbio. Bene il primo test dimostrativo di oggi, significativo anche per la macchina organizzativa. Ma ribadiamo l'appello ai cittadini campani: vaccinarsi tutti