Nuove ordinanze di chiusura e un vero e proprio coprifuoco con limitazione anche della mobilità a fine ottobre, per bloccare movida e feste di Halloween. Lo annuncia oggi durante la sua diretta Facebook Vincenzo De Luca. "Annuncio  – dice – che ci saranno altre chiusure per le attività che causano nuovi assembramenti soprattutto per le attività che non hanno possibilità di sedute. Deve essere bloccata la movida, non c'è niente da fare". "Chiuderemo tutto alle 22 a fine ottobre, soprattutto in vista di Halloween che è un monumento all'idiozia, una americanata. Ed è possibile che bloccheremo la mobilità dopo mezzanotte".  Sostanzialmente, dunque, il presidente regionale annuncia un coprifuoco a tutti gli effetti con richiesta di pattugliamento e sanzioni per chi sgarra. "Siccome dobbiamo fare i conti con la realtà e sento che si stanno già preparando a fare le feste – ha spiegato De Luca – dalle 22 del fine settimana di ottobre si chiude tutto e sarà il coprifuoco".

"Sentiremo il Viminale, perché  – spiega – se decidiamo una misura del genere occorrono controlli e sanzioni rigorose. Chi diffonde l'epidemia non usando le mascherine deve essere considerato autore di un reato. Con questi numeri non si può scherzare. L'obiettivo è tenere in piedi 80-90 per cento delle attività economiche, se la gente ci aiuta indossando le mascherine ed evitando uscite irresponsabili di notte. Ci sono esercizi commerciali che pur di guadagnare 200 euro in più una sera danneggiano tutti". Oggi De Luca ha informato che la Campania registra oltre 1.200 contagi Covid.

"Prenderemo misure di guerra, se dobbiamo salvare la vita dobbiamo decidere, costi quel che costi", dice il governatore con toni da Radio Londra: "A volte non si riesce a dormire la notte rispetto a queste decisioni, sappiamo che determiniamo disagi e problemi ma serve a garantire la vita delle persone; non stiamo facendo una virgola di quel che è più strettamente necessario".

Riepilogando: alle ordinanze già vigenti, ovvero il limite di orario serale alle ore 23 per i locali, obbligo di mascherine e chiusura di scuole si aggiungeranno altre ordinanze. La prima è anti-movida:  saranno vietate attività senza posti a sedere e lavorano con l'asporto, visto che determinano assembramenti davanti ai locali e in orari notturni" . Poi sarà introdotto un provvedimento molto forte per fine ottobre, quando cioè si approssima la festa di Halloween (che precede Ognissanti, e cade il 31 ottobre): bloccata la movida alle ore 22 e limitati gli spostamenti fisici.

L'ordinanza che chiude le scuole in Campania

De Luca parla dell'ordinanza che chiude le scuole per frenare l'impennata dei contagi Covid-19: "Prevedevamo di chiudere solo quarte e quinte superiori ma era impossibile per organizzazione scolastica, abbiamo valutato la posizione di studenti universitari e asili e scuole private. Abbiamo deciso non di chiudere, ma di fare didattica a distanza per 15 giorni per contenere l'ondata di contagi e ridurre al massimo luoghi e occasioni di assembramento e frenare la mobilità sui mezzi di trasporto. Non è vero che chiudono le scuole, è didattica a distanza per due settimane ed era necessario come ci hanno detto gli epidemiologi". Il presidente della Regione Campania spiega che ci sarà lunedì una riunione sul fronte trasporti e che si immagina per la riapertura delle scuole uno scaglionamento mattina /pomeriggio delle classi. "