Covid 19
27 Agosto 2020
8:15

Coronavirus in Campania, l’Unità di Crisi alle Asl: “Vanno aumentati i posti letto negli ospedali”

Più posti letto per le terapie intensive e sub-intensive negli ospedali della Campania. L’Unità di Crisi per Emergenza Epidemiologica da Covid19 dà il via libera al piano di riorganizzazione della rete ospedaliera regionale per affrontare la pandemia, per affrontare l’aumento dei contagi e anche in vista di una possibile ondata autunnale del virus, con una nota inviata ieri a tutti i direttori generali delle Asl.
A cura di Pierluigi Frattasi
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Più posti letto per le terapie intensive e sub-intensive negli ospedali della Campania. L'Unità di Crisi per Emergenza Epidemiologica da Covid19 dà il via libera al piano di riorganizzazione della rete ospedaliera regionale per affrontare la pandemia, anche in vista di una possibile ondata autunnale del virus, con una nota firmata dal coordinatore dell'Unità di Crisi Italo Giulivo e dal direttore generale Tutela Salute Antonio Postiglione e dagli altri dirigenti della task force, e inviata ieri a tutti i direttori generali delle Asl con ad oggetto le “misure di contenimento del contagio da Coronavirus 19”. Adesso, quindi, potranno partire i lavori per l'aumento dei posti letto ospedalieri. Il potenziamento dei posti letto, possibile a seguito di un decreto del direttore generale della Programmazione Sanitaria del Ministero della Salute, arriva a seguito della ripresa dei contagi registrata a partire dalla seconda metà di luglio in tutto il Paese e in Italia e cresciuta negli ultimi giorni soprattutto a causa dei contagi da rientri dalle vacanze, in gran parte dall'estero o dalla Sardegna. Ieri su 135 contagi, 71 tornavano da fuori.

Covid in Campania, approvato il potenziamento dei posti letto

“Con decreto del direttore generale della Direzione della Programmazione Sanitaria del Ministero della Salute – è scritto nella nota dell'Unità di Crisi – è stato approvato il piano di riorganizzazione della rete ospedaliera della Regione Campania. Si raccomanda, prima di dare attuazione ai piani di potenziamento, di verificare il costo degli interventi, in particolare il parametro mq/l. Laddove dal confronto emergessero variazioni in incremento si invitano prima di dare attuazione ai piani di motivare sia il costo degli interventi suddivisi per lavori o attrezzature che il parametro mq/pl”. Il piano dei posti letto per il Coronavirus, infatti, prevede 3 scenari, nel secondo, quello della fase B, i posti letto in terapia intensiva e sub-intensiva vengono raddoppiati. È quello che ha fatto l'Ospedale Cotugno di Napoli, centro di riferimento regionale per il Coronavirus, che oggi ha raddoppiato i posti letto in terapia sub-intensiva, quelli di cui c'è maggiore bisogno al momento, portandoli da 8 a 16 . Ieri, nel nosocomio partenopeo erano ricoverati 11 pazienti in terapia sub intensiva e 2 intubati in terapia intensiva.

31297 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni