279 CONDIVISIONI
Covid 19
11 Dicembre 2020
17:18

Bollettino Coronavirus Campania, 1.340 contagi e 63 morti per Covid: i dati di venerdì 11 dicembre

Sono 1.340 i nuovi positivi a Covid-19 in Campania, su 18.023 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Aumentano i ricoveri: +43 rispetto a ieri. Boom di guariti: quasi 3mila in un solo giorno. I nuovi decessi sono 63. De Luca intanto annuncia nuove restrizioni in vista delle feste: “Quest’anno Natale e Capodanno non esistono”
A cura di Giuseppe Cozzolino
279 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Sono 1.340 i nuovi tamponi positivi al Coronavirus in Campania, a fronte delle analisi effettuate su 18-023 tamponi nelle ultime 24 ore. Ieri erano stati 1.198 i nuovi positivi su 14.106 tamponi analizzati. Se la curva del contagio è stabile, al momento la speranza di diventare zona gialla per la Campania è riposta nel monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità, che potrebbe optare per lo "spostamento" non prima di Natale. Intanto, De Luca promette nuove ordinanza all'insegna del rigore per le imminenti feste natalizie.

Coronavirus in Campania: i numeri di positivi, guariti e decessi

Quasi 43 i nuovi ricoveri in Campania rispetto alle ultime 24 ore, di cui 4 in terapia intensiva ed altri 39 in degenza ordinaria. Calano però i positivi attuali: 94.480 le persone attualmente positive in regione. , in calo di 1.685 unità rispetto a ieri. Boom di guariti: 2.962 in 24 ore. Ma si registrano anche 63 nuovi decessi in regione. Questi i dettagli del report diffuso quest'oggi dall'Unità di Crisi della Regione Campania:

  • Ricoverati in ospedale: 1.828 (+39)
  • Ricoverati in terapia intensiva: 144 (+4)
  • In isolamento domiciliare: 92.058 (-1.728)
  • Casi positivi attuali: 94.480 (-1.685)
  • Guariti: 74.624 (+2.962)
  • Decessi: 2.228 (+63)
  • Casi positivi totali: 171.332 (+1.340)
  • Tamponi totali analizzati: 1.769.241 (+18.023)

De Luca: "Quest'anno Natale e Capodanno non esistono"

Intanto, nella consueta diretta Facebook del venerdì il presidente regionale Vincenzo De Luca ha tuonato contro le festività imminenti. "Quest'anno Natale e Capodanno non esistono", ha detto il presidente rieletto a fine settembre per il secondo mandato, "devono essere giorni di raccoglimento familiare e religioso ma non delle feste normali". E spiega di aver previsto "nell'ordinanza regionale approvata, lo stop ai viaggi alle seconde case e agli spostamenti tra i Comuni. Noi siamo per il rigore", invitando il Governo nazionale a "non cedere alla demagogia delle Regioni del Nord Italia e a mantenere la linea del rigore".

279 CONDIVISIONI
31016 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni