1.289 CONDIVISIONI
Incidente mini-bus a Capri, un morto e feriti
3 Agosto 2021
16:30

A Napoli i funerali di Emanuele Melillo, l’autista del bus precipitato a Capri

Le esequie del 33enne si sono svolte a Napoli, nella Basilica di San Lorenzo Maggiore: presenti anche il sindaco di Capri e i colleghi dell’Atc, l’azienda del trasporto pubblico di Capri per la quale Emanuele Melillo lavorava. Il giovane è deceduto lo scorso 22 luglio sull’Isola Azzurra, quando il minibus dai lui guidato è precipitato a Marina Grande.
A cura di Valerio Papadia
1.289 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Incidente mini-bus a Capri, un morto e feriti

Si sono svolti nel pomeriggio odierno, martedì 3 agosto, i funerali di Emanuele Melillo, il 33enne deceduto lo scorso 22 luglio a Capri, quando il minibus da lui guidato è precipitato da una scarpata a Marina Grande, provocando anche il ferimento di 23 persone. Le esequie del 33enne si sono svolte nella Basilica di San Lorenzo Maggiore, nel cuore di Napoli – il giovane era originario del Rione Sanità: ai funerali era presente anche il sindaco di Capri, Marino Lembo, e alcuni colleghi dell'Atc, l'azienda di trasporto pubblico dell'Isola Azzurra per la quale Emanuele lavorava.

Grande appassionato e tifoso di calcio, sulla bara del 33enne è stata posta una sciarpa del Napoli, mentre all'esterno della chiesa campeggiava uno striscione di alcuni supporter della Curva A dello Stadio Maradona con la scritta "Ciao Emanuele".

Soltanto qualche giorno fa, il corpo del 33enne è stato restituito alla famiglia affinché potesse procedere con i funerali: il corpo di Emanuele Melillo, infatti, è stato sottoposto all'autopsia, che nei prossimi giorni dovrebbe chiarire le precise cause della sua morte e, si spera, anche dell'incidente avvenuto a Capri lo scorso 22 luglio; non è ancora chiaro se il 33enne sia stato colpito da un malore o se la sua morte sia stata causata dalle ferite riportate nella caduta del minibus. Intanto, la Procura di Napoli ha aperto una inchiesta sull'incidente che, come detto, oltre alla morte di Emanuele Melillo ha provocato anche il ferimento di 23 persone, che si trovavano a bordo in quel momento: gli inquirenti si stanno concentrando sullo stato di salute dei bus, ma anche delle ringhiere di contenimento delle strade.

1.289 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni