330 CONDIVISIONI
16 Settembre 2021
17:02

Tre ragazzini fanno un gavettone a un ciclista e poi lo aggrediscono con uno svitabulloni: grave

Tre ragazzini di 18 e 20 anni sono stati arrestati con l’accusa di concorso in tentato omicidio. Stando alle prime informazioni, i tre hanno prima fatto un gavettone a un ciclista e poi lo hanno aggredito anche con un oggetto metallico che ha provocato all’uomo gravi ferite. A dare l’allarme sono stati i passanti.
A cura di Giorgia Venturini
330 CONDIVISIONI

Ha rischiato la vita il ciclista di 53 anni che questa mattina è stato aggredito da tre ragazzini di Abbiategrasso, alle porte di Milano. Stando alle informazioni fino ad ora, ieri mercoledì 15 settembre attorno alle 12.30 tre ragazzi, due di 18 e uno 20 anni erano a bordo di un'auto quando hanno deciso di sorpassare il ciclista. Durante il sorpasso uno dei tre ha preso una bottiglia piena d'acqua e ha bagnato il 53enne. Uno scherza che ha fatto scattare una lite.

La dinamica dell'aggressione

Il ciclista infatti ha raggiunto l'auto, una Toyota Yaris, al primo semaforo rosso, quello tra via Dante e via Ada Negri. Qui sono iniziati gli insulti tra l'uomo, tassista di professione, e i ragazzi. Fino a quanto tutti e tre sono scesi dall'auto e hanno iniziato a circondare il 53enne: lo hanno prima preso a spintoni poi sono passati al pestaggio servendosi anche di un oggetto metallico, uno svitabulloni. Gli aggressori hanno preso anche la bicicletta e l'hanno scagliata contro l'uomo. Una furia interrotta solo quando il gruppo ha deciso di risalire in macchina e di allontanarsi.

Il ciclista non è in pericolo di vita

L'oggetto metallico utilizzato per le aggressioni ha provocato gravi ferite al tassista che potevano essere anche fatali. A dare l'allarme sono stati alcuni passanti che vedendo il pestaggio hanno chiamato le forze dell'ordine e il 118: sul posto sono arrivati subito i medici e i paramedici che hanno soccorso immediatamente il ciclista, già semi incosciente per i colpi presi. Il tassista non è pericolo di vita: è stato portato in ospedale a causa delle gravi contusioni al volto e fratture ad alcune costole. Una pattuglia della polizia invece si è messa sulle tracce della Toyota Yaris, raggiunta e bloccata poco dopo. I tre sono stati subito arrestati e portati nel carcere di San Vittore con l'accusa di concorso in tentato omicidio: nel loro baule è stato trovato lo svitabulloni ancora sporco di sangue. Davanti alle autorità giudiziarie dovranno rispondere anche dell'accusa di danneggiamento, minacce e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

330 CONDIVISIONI
A Lecco scontro tra una macchina e una bici: grave un ciclista di 59 anni
A Lecco scontro tra una macchina e una bici: grave un ciclista di 59 anni
Gorla Maggiore, auto travolge due ciclisti: 71enne ricoverato con l'elisoccorso, è grave
Gorla Maggiore, auto travolge due ciclisti: 71enne ricoverato con l'elisoccorso, è grave
Incidente a Vimodrone, ciclista travolta da un'automobile: intubata sul posto, è grave
Incidente a Vimodrone, ciclista travolta da un'automobile: intubata sul posto, è grave
Ragazzina uccisa da colpo di fucile: a sparare per errore è stato il fratello di 13 anni
Ragazzina uccisa da colpo di fucile: a sparare per errore è stato il fratello di 13 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni